Salute naturale

Alimenti antinfiammatori: 10 cibi per ritrovare il tuo peso

Gli alimenti antinfiammatori sono molto utili anche per farti ritrovare il peso che hai perso. Seguire un’alimentazione antinfiammatoria, infatti, vuol dire prima di ogni altra cosa scegliere i cibi che mantengono sotto controllo i livelli di glicemia nel sangue. Al bando i cibi troppo dolci o troppo salati, l’esagerazione con la carne rossa e i formaggi grassi. Si tratta di privilegiare soprattutto frutta e verdura, che contengono antiossidanti, capaci di agire contro gli stati di infiammazione che interessano l’organismo.

1. Cavolfiore

L’ortaggio è un’ottima fonte di potassio, facilita il flusso del sangue nelle vene ed apporta benefici nel regolare la pressione arteriosa. E’ ricco di fibre ed ha poche calorie. Contiene sostanze benefiche, in particolare la vitamina C e lo zolfo, che agisce contro gli acidi urici.

2. Cachi

Il cachi depura il fegato, la milza e il pancreas. E’ ricco di fibre. Queste ultime riducono l’azione acidificante dei succhi gastrici, aiutando a proteggere la mucosa dello stomaco.

3. Carciofi

Anche i carciofi svolgono un’azione depurativa nei confronti del fegato e contengono molti antiossidanti. Sono ricchi di magnesio, ferro e potassio. Riescono a ridurre il colesterolo cattivo e il diabete. Tra gli antiossidanti più noti contenuti nei carciofi vi è la cinarina, che è una preziosa alleata contro l’invecchiamento precoce.

4. Cipolla

Non ne beneficerà l’alito, ma la cipolla possiede ottime sostanze antinfiammatorie. E’ facile usarla, perché spesso la utilizziamo in molti piatti della nostra cucina.

5. Zenzero

Le proprietà antinfiammatorie dello zenzero dipendono dalla presenza di gingerolo. Questo principio attivo contrasta i dolori alle articolazioni e stimola il rafforzamento del sistema immunitario.

6. Amarene

Per le loro proprietà antinfiammatorie sono indicate per tutti coloro che soffrono di artrite. Vari studi hanno confermato che l’estratto di amarene in questo senso è molto più efficace dell’aspirina.

7. Mirtilli

I mirtilli sono una fonte straordinaria di flavonoidi, che esplicano la loro azione attraverso l’inibizione dei marcatori di infiammazione. Agiscono direttamente sulle cellule del sangue che hanno il compito di rispondere ai processi infiammatori dell’organismo.

8. Carote

Anche le carote sono ricche di rilevanti sostanze antinfiammatorie, le stesse contenute anche nelle albicocche, nei pomodori e nella zucca. Sono capaci di contrastare l’attività dei radicali liberi.

9. Semi di lino

I semi di lino contengono molti omega 3, anch’esse sostanze ottime contro le infiammazioni. Andrebbero consumati tritati nei frullati e nelle insalate, in modo che l’organismo possa assorbirli meglio.

10. Verdure a foglia verde

Tutti i vegetali a foglia verde, come, ad esempio, gli spinaci, sono ricchi di minerali alcalinizzanti, che riequilibrano il ph dell’organismo ed evitano di incorrere nell’acidosi, spesso premessa delle infiammazioni.

Potrebbe piacerti anche