Arnica Pomata: proprietà benefiche e come utilizzarla

38
arnica montana

L’Arnica Pomata è una crema che viene realizzata a base di arnica montana. Può costituire un ottimo rimedio, quando c’è da intervenire in caso di dolori articolari, di traumi che coinvolgono tendini, distorsioni e infiammazioni della pelle. Per esempio può essere molto efficace in caso di punture di insetto.

L’arnica montana è una pianta erbacea che cresce soprattutto nelle regioni alpine. È ricca davvero di proprietà grazie alle sostanze benefiche che essa contiene. Ma vediamo quali sono in particolare i suoi benefici analgesici e antinfiammatori.

Le proprietà dell’arnica montana in crema

L’arnica montana in crema può essere un valido rimedio naturale, perché abbonda di flavonoidi, di sostanze chiamate triterpeni e di olio essenziale.

Tutte queste sostanze naturali hanno proprietà antinfiammatorie, lenitive e antimicrobiche. Possiamo trovare in commercio l’arnica montana sotto forma di crema, come per esempio quella di Vepharma.

Si utilizza a livello topico. È capace di alleviare il dolore in caso di urti, di traumi sportivi, di cadute e di contratture muscolari.

Può essere utilizzata per trovare sollievo in caso di disturbi come follicolite e acne, perché l’arnica agisce contro l’irritazione della pelle. Dà ottimi risultati per calmare il prurito.

Come utilizzare l’arnica in crema

Se abbiamo dei problemi di atrosi che coinvolgono le ginocchia, i polsi, le spalle, l’arnica montana utilizzata sotto forma di crema è davvero molto importante, perché svolge un’azione decongestionante.

Aiuta a ridurre i lividi e il gonfiore e si può applicare anche sulla pelle dei bambini quando riportano piccoli traumi.

La si può usare anche per combattere il fastidioso problema delle labbra screpolate. La pomata deve essere applicata due o tre volte al giorno direttamente sulla zona che occorre trattare.

Basta spalmare sulla pelle una piccola quantità di crema, praticando dei delicati e leggeri massaggi, fino a quando la pomata si sarà completamente assorbita.

Se si hanno necessità particolari, per ottenere un effetto più intenso, si può consultare anche il proprio medico di fiducia per avere dei consigli più diretti sulla quantità di crema da usare e su quanto tempo deve rimanere applicata.

In caso di dolori cervicali o lombari, si può sperimentare un effetto più benefico dell’arnica montana in pomata, applicando oltre alla crema anche un panno caldo. È bene non usare questa pomata nel caso in cui ci fossero delle ferite aperte, delle ulcere o delle escoriazioni.