Bagno turco: come funziona e quali sono gli effetti benefici

145
bagno turco

Il bagno turco è un trattamento del corpo che concorre al benessere psicofisico. In molti oggi lo praticano ricorrendo a degli ambienti chiusi all’interno dei quali si sperimentano alti valori di umidità. Il bagno turco si esegue in ambienti in cui la temperatura è compresa fra i 40 e i 60 gradi. Di solito l’aria calda, che tende a salire, genera una situazione di maggiore calore nelle parti più alte dell’ambiente in cui il trattamento viene praticato. Sono molti gli effetti benefici che si possono ottenere attraverso la pratica del bagno turco. Ma come funziona questo trattamento corporeo? Scopriamone di più, per capire anche quali sono i vantaggi che possiamo ottenere a livello fisico e a livello psicologico.

Come funziona il trattamento del bagno turco

Tutto funziona attraverso dei generatori di vapore, come per esempio i generatori di bagnodivapore.com. Si tratta di dispositivi dalle dimensioni ridotte, che sono molto simili a quelle di una diffusissima piccola caldaia.

Per comprendere come funziona il bagno turco, dobbiamo andare fino in fondo, scoprendo le caratteristiche essenziali di un generatore di vapore. Questo apparecchio ha al suo interno un serbatoio di raccolta dell’acqua. L’acqua stessa è soggetta ad un processo di ebollizione.

Non importa se il riempimento del serbatoio avviene con l’acqua calda o con quella fredda. Infatti il generatore di solito riscalda l’acqua, in modo che possa raggiungere il punto di evaporazione. L’aria generata dall’acqua che bolle passa attraverso un tubo e fuoriesce, disperdendosi nell’ambiente. Il tubo attraverso cui passa l’aria è fornito di valvole che servono a regolare il flusso stesso dell’aria.

Quali sono gli effetti benefici del bagno turco

Come abbiamo già specificato, numerosi sono gli effetti benefici che si possono conseguire in seguito alla pratica del bagno turco. Il bagno turco porta ad una completa rigenerazione ed è un trattamento sempre più apprezzato, perché ormai c’è la consapevolezza di come possa essere davvero importante per la nostra salute.

Infatti attraverso questo trattamento si favorisce la circolazione del sangue. L’essere soggetti ad un ambiente umido e caldo porta alla dilatazione dei vasi sanguigni e tutto questo fa bene al sistema cardiocircolatorio.

Ci sono benefici che si riscontrano anche a livello cutaneo, perché la pelle ha la possibilità di purificarsi dalle tossine. La concentrazione di vapore acqueo fa dilatare i pori, si ha un aumento della sudorazione e si disperdono così le sostanze che fanno male all’epidermide.

Si riscontrano dei benefici non soltanto corporei, ma degli effetti positivi per quanto riguarda anche la sfera psichica. Infatti questo trattamento permette di ridurre al minimo lo stress, perché si riduce la tensione che può essere generata anche quotidianamente, rilassando tutto il sistema nervoso.

Nell’ambiente in cui si pratica il bagno turco possono essere diffuse varie sostanze, come per esempio l’eucalipto e il mentolo. In questo modo si favorisce anche la liberazione delle vie respiratorie.

L’assorbimento del vapore, la vasodilatazione e la sudorazione rappresentano un vero toccasana, anche perché il corpo ha la possibilità di eliminare i liquidi in eccesso e disperde alcune sostanze che non fanno bene, come l’acido lattico e l’acido urico, con una conseguente rigenerazione e con una tonificazione della pelle. Si ha anche un effetto di decongestionamento delle mucose, grazie all’effetto generato dal calore.