Bevande rinfrescanti in estate: attenzione agli energy drinks

3
energy drink

In estate aumenta il consumo di bevande rinfrescanti. Succhi e frullati freschi sono all’ordine del giorno, ma gli esperti avvertono di fare attenzione agli energy drinks. Si tratta di bevande di moda, che possono fare male. Gli energy drinks sono composti spesso anche da caffeina, che stimola il sistema nervoso, aumentando la frequenza cardiaca. Se un adulto in buona salute può berne fino a 400 mg al giorno, gli adolescenti dovrebbero limitarsi a 100 mg. A dosi elevate, la caffeina, infatti, può causare diversi effetti collaterali, come nervosismo, insonnia e disturbi intestinali.

Gli esperti avvertono che gli energy drinks contengono anche la taurina, una sostanza che potrebbe potenziare gli effetti della caffeina. La troviamo presente anche nella bile umana e serve a combattere l’insonnia e a ridurre il senso di stanchezza. Proprio per i componenti, gli energy drinks, come ha chiarito ad Ansa Simona Chialastri, nutrizionista e biologa all’Istituto Neurotraumatologico Italiano, gli energy drinks dovrebbero essere consumati con moderazione.

Basti pensare anche agli effetti collaterali della taurina, principalmente ipertensione e disturbi gastrointestinali. Inoltre gli energy drinks forniscono all’organismo molti zuccheri in eccesso, la cui principale conseguenza è quella di incorrere nel sovrappeso. La dottoressa Chialastri afferma che è meglio bere centrifugati e tanta acqua.