Bulbi da fiore: le cose più importanti da sapere

32
bulbi da fiore

Prima di decidere di piantare dei bulbi da fiore è necessario avere delle informazioni basilari. Innanzitutto bisogna partire dal presupposto che i bulbi da fiore sono molto differenti rispetto ai semi da fiore per molti motivi. Il primo tra tutti è che la struttura vera e propria del bulbo fa di esso un vero e proprio portento della natura in quanto contiene al suo interno tutto ciò di cui un fiore o una pianta ha bisogno per nascere e crescere in forze.

All’interno dei bulbi, sono presenti infatti dei nutrienti che permettono alla pianta di ricevere il necessario senza che l’uomo intervenga attraverso l’impiego e l’utilizzo di sostanze esterne come possono essere ad esempio i fertilizzanti oppure i concimi.

Inoltre l’embrione presente all’interno dei bulbi da fiore, in molti casi ha già dal principio l’aspetto di un fiore già sbocciato. Proprio per queste ragioni è possibile affermare che interrare e prendersi cura di un bulbo è molto più semplice poiché “fa tutto da sé”.

Basterà piantarlo prendendo le giuste precauzioni e successivamente dargli la quantità di acqua di cui ha bisogno ed il gioco è fatto: il bulbo farà praticamente tutto da solo.

Ci sono moltissime varietà di bulbi da fiore e per avere un’ampia scelta nell’acquisto conviene rivolgersi ai rivenditori online che solitamente hanno un assortimento maggiore dei vivai; a tal proposito segnaliamo https://www.florablom.com/it/bulbi-da-fiore/.

Bulbi da fiore: quanto durano?

Se si vuole sapere quanto tempo riescono a sopravvivere i bulbi una volta acquistati la risposta è questa: dopo aver comprato uno o dei bulbi da fiore la scelta più saggia e consigliabile è quella di interrarli il prima possibile proprio perché essendo “freschi” non sono stati ancora danneggiati e si presentano nelle condizioni migliori per una resa perfetta.

Se, però, questo non è possibile e c’è bisogno di aspettare ancora un po’ di tempo prima che arrivi il periodo perfetto per piantarli si può scegliere anche di tenerli da parte per dei brevi periodi di tempo in un posto asciutto e al sicuro in modo tale che non possono essere rovinati.

Per coltivare i bulbi da fiore ci sono due possibilità da valutare: o si mettono a dimora nel terreno e quindi in un giardino o simili, oppure direttamente in un vaso dalle dimensioni adatte.

Per una resa perfetta vanno calcolate delle misure fondamentali: la distanza tra un bulbo e l’altro e poi la profondità del terreno nel quale verrà poi posizionato il bulbo.

Queste misure solitamente sono quasi le stesse in quanto le dimensioni dei bulbi si assomigliano spesso. Se però si vuole essere più precisi c’è un metodo infallibile, vale a dire che bisogna calcolare l’altezza e la larghezza del bulbo e queste andranno poi triplicate.

Il risultato ottenuto è quello da impiegare. Se il proprio bulbo è alto 5 cm e largo 4 cm bisognerà interrarlo a circa 15 cm di profondità e a 12 cm di distanza dagli altri.

Come conservare i bulbi da fiore

Un altro consiglio molto importante da sapere riguarda il processo che segue la fioritura dei bulbi. Dopo che il fiore sboccia, solitamente rimane sano e in vita per circa 1 o 2 settimane, in casi rasi si potrebbe anche arrivare a 3 settimane ma non succede quasi mai.

Nel momento in cui il fiore appassisce e muore, il bulbo comunque rimane quasi del tutto intatto: sono solo le foglie attorno ad esso ad appassire. Per queste ragioni i bulbi da fiore possono essere sradicati dal terreno e conservati per un anno o più per essere poi ripiantati.

Come funziona questo processo? Innanzitutto quando le foglie iniziano a seccare si può togliere il bulbo dalla terra e va messo per una notte ad asciugare completamente. Poi vanno puliti da eventuali residui di sporco e vanno selezionati: se i bulbi non risultano sani (muffe, funghi) possono essere eliminati.

I bulbi sani andranno poi conservati in dei sacchetti di carta o contenitori appositi e conservati in un luogo asciutto e arieggiato fino a quando non sarà tempo di messa a dimora.

Bulbi da fiore quando piantarli

Il periodo perfetto per piantare un bulbo dipende solamente dalla tipologia di fioritura del fiore. Se scegliamo di piantare dei bulbi estivi, il periodo in cui vanno messi a dimora è la primavera.

Nel caso in cui i bulbi da piantare sono invece, bulbi primaverili verranno piantati in autunno (già da fine settembre va bene) perché questi hanno bisogno di temperature molto fredde per poter germinare.