Salute naturale

Colesterolo alto: quali cibi evitare per contrastarlo

Per contrastare il colesterolo alto, bisognerebbe prestare una certa attenzione all’alimentazione. È inoltre molto importante portare avanti uno stile di vita sano in generale. Il problema non può essere affatto trascurato, perché il colesterolo alto può essere la causa di molti disturbi soprattutto a carico del sistema cardiocircolatorio. Chi soffre di ipercolesterolemia può andare più facilmente incontro al rischio di infarto, ictus ed arteriosclerosi. Quali sono i cibi da evitare, per tenere sotto controllo i nostri livelli di grassi nel sangue?

Cibi da evitare contro il colesterolo alto

I livelli troppo elevati di colesterolo “cattivo” possono essere interpretati come un vero e proprio segnale d’allarme. Deve essere il medico a valutare che cosa tutto ciò possa significare. Proprio ad un esperto ci si deve affidare anche per rivedere le proprie abitudini alimentari, evitando o limitando l’assunzione di alcuni cibi:

  • alcol – è meglio non esagerare con le bevande alcoliche, perché l’alcol apporta alti livelli di colesterolo. Inoltre è in grado di fornire molte calorie, per cui correremmo il rischio di instaurare un circolo vizioso, che comprende anche il sovrappeso;
  • caffè – per quanto riguarda il caffè, il legame con il colesterolo è determinato spesso dalla qualità del prodotto. Non dovremmo esagerare con le dosi, limitandoci ad un massimo di tre tazze al giorno. In ogni caso è sempre bene scegliere il caffè di qualità, optando per uno che abbonda meno di caffeina.
  • uova – è particolarmente noto il fatto che le uova contribuiscano all’aumento dei livelli di colesterolo nel sangue. Dovremmo limitarne il consumo. Gli esperti consigliano di non superare la quantità di uno o due nel corso della settimana;
  • carne rossa – se non si può rinunciare alla carne, si dovrebbe preferire quella magra oppure si dovrebbero scegliere le carni bianche. Lo stesso discorso vale per gli insaccati: è bene consumare soltanto quelli poveri di grassi;
  • latte e yogurt – non è opportuno consumare in quantità eccessiva il latte intero. Lo stesso vale per lo yogurt non scremato, un’altra fonte consistente di colesterolo. Si dovrebbero scegliere le varianti scremate o parzialmente scremate oppure bisognerebbe ricorrere al latte di riso, a quello di mandorle o di soia;
  • frutta esotica – in caso di colesterolo alto, bisognerebbe evitare di mangiare qualche tipo di frutta esotica, come ad esempio l’avocado e le noci di cocco;
  • oli vegetali – per non far aumentare ulteriormente i nostri livelli di colesterolo nel sangue, meglio evitare l’uso di alcuni oli vegetali saturi, come ad esempio l’olio di palma e quello di cocco.

Consigli per abbassare il colesterolo

Basarsi su un’alimentazione sana è il primo passo da compiere per diminuire i livelli di colesterolo. Oltre ai cibi da evitare, bisognerebbe affidarsi ai consigli di un esperto nutrizionista, in modo da disporre di un piano alimentare personalizzato. La dieta anticolesterolo dovrebbe essere rapportata anche alle abitudini quotidiane, considerando soprattutto quanto movimento si svolge durante la giornata.

È importante infatti che non manchi l’esercizio fisico di media intensità. Un’attività fisica di questo genere dovrebbe essere svolta con regolarità. Ci sono varie ricerche scientifiche a questo proposito che mettono in evidenza come allenarsi meno di 120 minuti a settimana non determini l’aumento del colesterolo “buono”. L’effetto contrario si ha invece con un allenamento più lungo nel corso di 7 giorni. È stato provato anche che, contro il colesterolo alto, è bene smettere di fumare.

 

Potrebbe piacerti anche