Come abbassare la pressione arteriosa

1
come abbassare la pressione arteriosa

Uno dei disturbi più comuni e riscontrati, di cui milioni di persone al mondo soffrono, è la pressione del sangue alta, in una sola parola, ipertensione. Si definisce in questo modo quando si mantiene stabilmente al di sopra dei valori normali, e chi ne soffre necessita solitamente di tenerla sotto controllo adottando specifiche accortezze. Pur essendo molto diffusa, infatti, è una patologia da non sottovalutare, poiché se trascurata o non trattata in maniera adeguata può portare a sviluppare problemi di salute anche più seri, e aumentare il rischio di infarto e ictus. Nelle persone anziane o nei soggetti sedentari o in sovrappeso è più facile diagnosticarla, ma prima di ricorrere a cure farmacologiche, non prive di effetti collaterali, scopriamo come abbassare la pressione arteriosa attraverso validi accorgimenti e rimedi naturali.

Mangiare sano

Partendo dal presupposto che molto spesso si tratta di predisposizione genetica, è importantissimo seguire una corretta alimentazione al fine di limitare quanto possibile il problema, o addirittura prevenirlo. Innanzitutto, mangiare cibi sani, con pochi grassi e ricchi di fibre. Ridurre il consumo di sale e assumere più potassio e magnesio sempre mediante la dieta. Da evitare anche gli alimenti precotti e in scatola, prediligendo invece una dieta ricca di verdure. Un altro acerrimo nemico dell’ipertensione è il fumo: tenersi dunque alla larga dalle sigarette e limitare anche il consumo di alcol e caffeina.

Gli alimenti caldamente consigliati da consumare con regolarità sono: aglio crudo (utilissimo a tonificare l’apparato cardiocircolatorio), cioccolato rigorosamente fondente, frutta, legumi e pesce azzurro (per l’elevato contenuto di acidi grassi omega 3). Anche bere tanto è importante, per eliminare sodio e tossine in eccesso attraverso la diuresi, se necessario facendosi aiutare da specifiche erbe o tisane.

Fare regolare attività fisica

L’esercizio fisico è estremamente importante per la nostra salute in generale, e ancor di più in presenza di simili patologie. Per i più pigri, bastano anche soltanto trenta minuti al giorno, giusto il tempo di una passeggiata all’aria aperta, per ricavare notevoli benefici. È stato infatti dimostrato che anche semplicemente camminare può rivelarsi utile ad abbassare la pressione arteriosa. Di sicuro, è fondamentale muoversi e non condurre una vita sedentaria. Se si ha la possibilità di perdere qualche chilo, tanto di guadagnato.

Tenere a bada lo stress

Se già si soffre di pressione alta, lo stress non può far altro che peggiorare la situazione sovraffaticando ulteriormente il nostro sistema cardiovascolare. Deve essere dunque tenuto a bada il più possibile aiutando il corpo a rilassarsi, staccando la spina quando se ne sente la necessità, riposando di più o provando alcune specifiche tecniche di rilassamento basate su una corretta respirazione. Anche ascoltare buona musica, soprattutto quella classica, può aiutare in questo senso. Insomma, raggiungere e mantenere il proprio benessere psicofisico deve essere considerato un fattore di prioritaria importanza.

Controllare regolarmente la pressione

È buona norma per tutti misurare con regolarità la pressione del sangue, per sapere se va bene o scoprire di averla bassa o alta. Ma per chi sa già di soffrire di ipotensione o ipertensione, un monitoraggio costante è indispensabile: esistono per questo anche svariati dispositivi per una comoda misurazione direttamente a casa propria, se non si ha voglia di recarsi tutte le volte dal proprio medico. Per essere considerata normale, il valore della massima deve essere inferiore a 120 e quello della minima minore di 80. Tuttavia, se si riscontrano valori eccessivamente alterati associati a malessere fisico, occorre sempre rivolgersi immediatamente a un medico.