Come affrontare un colloquio

68
come affrontare un colloquio

Affrontare un colloquio di lavoro appare sempre come un momento di forte stress, sentirsi messi costantemente alla prova provoca alcuni stati di ansia e può risultare controproducente per il fine ultimo del colloquio, l’assunzione. Esistono però alcuni semplici trucchi per mantenere la concentrazione e ridurre a livelli minimi il fattore ansia, dando il 100% in fase di presentazione. Uno dei principali consigli appresi nel tempo e dopo svariati colloqui conoscitivi, anche molto diversi tra loro, per posizioni e settori lavorativi, riguarda l’empatia verso la persona che ci sta esaminando.

È bene infatti essere a conoscenza del fatto che un colloquio di lavoro, quasi mai può essere definito come una scienza perfetta. Il candidato ideale e super preparato infatti non è affatto detto che venga assunto per una determinata posizione. Ma allora quali sono i fattori che influiscono principalmente su una buona riuscita di un colloquio di lavoro?

Empatia verso il responsabile del personale

Come abbiamo precedentemente accennato, l’empatia nei confronti dell’esaminando è uno dei fattori chiave per un feedback positivo in fase di colloquio conoscitivo. Approcciarsi allo stile dell’addetto al personale è sicuramente una delle qualità migliori che un nuovo dipendente possa mostrare verso l’azienda di riferimento.

La persona che ci sta di fronte è colui che ha in mano parte del nostro futuro lavorativo. Altro elemento chiave potrebbe essere quello di provare a sorprenderlo con alcuni dettagli del nostro carattere e delle esperienze lavorative passate. Si dice che il candidato debba possedere almeno una dote che l’esaminatore per natura non ha. Puntiamo quindi sulla creatività, la puntualità o la diligenza, spetta a noi scegliere quale elemento potrebbe regalarci una buona opportunità di lavoro.

I così detti elementi negativi della nostra candidatura, se proprio devono uscire in fase di colloquio, fate in modo di trasformarli in aspetti meno gravi, presentandoli anche come punti di forza.

Una buona lettera di presentazione

Dopo una lunga serie di colloqui un altro consiglio utile riguarda la presentazione personale. Per presentazione si intende sia l’aspetto fisico legato semplicemente all’abbigliamento, sia l’elemento strettamente collegato ad una buona e precisa descrizione delle proprie caratteristiche. L’abito è naturalmente un concetto strettamente dipendente dalla tipologia di posizione alla quale si è candidati.

Per quanto riguarda invece la presentazione personale intesa come esperienze e caratteristiche proprie, questo è un fattore imprescindibile. È consigliato preparare questo elemento base, scavando in fondo alle proprie esperienze di vita e provando anche ad inserirle all’interno di una lettera di presentazione (scritta anche semplicemente per noi e non da presentare). Contrariamente a quanto si possa pensare infatti il Curriculum Vitae non è l’elemento principe per una buona candidatura; un’ottima lettera di presentazione, precisa e dettagliata ma anche concisa ed incisiva, è il bonus che potrebbe regalarci l’assunzione.

Come mantenere l’ansia al minimo

Per chi soffre purtroppo di svariati stati d’ansia, esistono alcuni piccoli trucchetti per controllare le proprie emozioni e dirottarle verso altri orizzonti. Nei momenti di forte stress ad esempio si consiglia di pensare ad eventi o traguardi raggiunti che sono stati di gran lunga più stressanti del momento che si sta vivendo. In questo caso si riuscirà a mettere bene a fuoco la reale consistenza del fatto stesso e diminuire nettamente stati relativi a paura e ansia.

Altro consiglio utile per affrontare al meglio un colloquio riguarda l’energia. Persone prive di energia raramente vengono assunte. Che si tratti di carica fisica o mentale, l’importante è apparire sempre carichi e farsi trovare pronti ad ogni evenienza. Un famoso motto dice che “esistono soluzioni e non problemi”, è una buona idea farsi trovare sempre pronti ad una risoluzione anche creativa del problema. L’idea di non conoscere un determinato argomento lavorativo naturalmente è piuttosto comune ma l’attitudine a scovare una soluzione è la migliore strategia per affrontare al meglio un colloquio lavorativo.