Come perdere 5 kg in una settimana: dieta veloce

66
come perdere 5 kg in una settimana

Uno dei principali consigli per una corretta dieta alimentare è quello di provare ad osservare le nostre abitudini alimentari e lo stile di vita. Naturalmente da considerare c’è anche l’elemento DNA, strettamente collegato al metabolismo, differente per ogni persona. Le diete veloci non sono la migliore strada per un corretto benessere corporeo, inoltre sono piuttosto difficili da proporzionare rispetto ad uno stile di vita sano ed equilibrato. Nel caso in cui si decida di perdere 5 kg in una settimana ad esempio il primo consiglio è quello di rivolgersi ad un dietologo professionista, ad un tutor dell’alimentazione o ad un medico esperto in questo settore specifico. Qui di seguito possiamo fornire alcuni semplici consigli da adoperare per una dieta alimentare sana, equilibrata ma anche rapida. Solitamente infatti in molti si lasciano scoraggiare dai tanto attesi risultati che purtroppo a volte riguardano brillanti promesse che non vengono poi mantenute.

Tenere a bada i carboidrati

Tra gli aspetti principali da tenere in considerazione per perdere 5 kg in una settimana ma più in generale per mantenere una dieta costante nel tempo, ci sono i carboidrati. Nemici dichiarati di chiunque decida di affidarsi ad una dieta dimagrante, i carboidrati non sono però tutti “cattivi”. Naturalmente se la nostra dieta alimentare giornaliera è principalmente e quasi esclusivamente a base di pane, pizza o pasta, c’è qualcosa che non quadra.

Spesso ci alimentiamo in maniera del tutto scorretta, la figura del tutor alimentarista non è ancora entrata di uso comune nelle case di molti italiani. Non sono poche infatti le volte in cui facciamo colazione, pranziamo, ceniamo o ingurgitiamo vari spuntini senza una reale necessità, spesso per fretta. Lo facciamo soprattutto per abitudine ed essenzialmente perché è difficoltoso cambiare le proprie consuetudini giornaliere. Esistono inoltre troppe diete e sembra complicato scovare quella che fa al caso nostro.

Il nostro consiglio è quello di iniziare dalle cose semplici: l’analisi dei piccoli problemi quotidiani che ci portano ad una situazione di sovrappeso e l’eliminazione di alcuni alimenti del tutto errati e che non fanno al caso nostro.

I migliori carboidrati, i così detti “carboidrati buoni”, forniscono al nostro corpo un costante apporto di energia e “benzina” sana utile per ogni tipo di attività giornaliera. Aggiungere del tè verde tra le nostre bevande giornaliere, per esempio, può aiutare moltissimo una fase depurativa, eliminando alcune sgradevoli tossine semplicemente tramite questo passaggio.

Insalata mista tutti i giorni, e perché no, sia a pranzo che a cena: un buon mix di verdure aiuta il corpo nell’espellere sostanze ritenute di troppo e contribuisce a regalarci preziose vitamine, fondamentali per la nostra dieta alimentare.

Attività fisica per dimagrire

Se davvero si desidera dimagrire è bene accelerare il proprio metabolismo e per farlo la migliore soluzione è quella di analizzare il proprio stile di vita e cambiarlo qualora se ne sentisse la reale esigenza. È importante mantenere salda la propria scelta e creare una certa costanza. Se non si fa attività fisica ad esempio, ma le uniche cose che potrebbero richiamarla sono le passeggiate casa-ufficio, è bene iniziare un programma di allenamento specifico.

È fondamentale bruciare grassi ma soprattutto eliminare le tossine che per forza di cose si sono depositate nel tempo nel nostro organismo. Magari non si avranno istantaneamente gli effetti desiderati, ma si inizierà a notare una ritrovata freschezza, una nuova energia e (perché no?) anche una riscoperta seconda giovinezza. Ricordiamo infatti che l’alimentazione e l’allenamento sono due elementi strettamente collegati nei casi specifici di dimagrimento e in generale per ritrovare un perduto benessere corporeo.