Come sostituire i cibi per salvare la linea

56
come sostituire i cibi

Come sostituire i cibi per salvare la nostra linea? Capita spesso che ci ritroviamo a preparare delle ricette, ma abbiamo l’esigenza di evitare uno o alcuni degli ingredienti, perché ci sembrano non adatti a garantire la possibilità di mantenerci in forma. Specialmente se stiamo seguendo un’alimentazione studiata appositamente per perdere peso, che include i cibi per dimagrire il girovita. Non c’è nessun problema: ti sveliamo alcuni piccoli segreti sui cibi che si possono facilmente sostituire, per rendere le tue ricette più leggere, senza rinunciare al gusto o agli effetti che gli ingredienti rendono.

1. Burro e banana

Il burro non sempre rappresenta una scelta giusta, se si vuole perdere qualche chilo di troppo. Perfino un po’ di burro spalmato su una fetta di pane potrebbe rivelarsi troppo grasso. Il pericolo per la salute è rappresentato soprattutto dai grassi saturi contenuti in questo ingrediente. Prova allora a sostituire il burro con la banana. Schiacciala con una forchetta e mescolala, per ricavarne un composto omogeneo. La banana è molto più leggera e, in quanto ricca di potassio, combatte anche la ritenzione idrica.

2. Uova e semi di chia

Nelle preparazioni culinarie le uova hanno la funzione di rendere gli impasti molto soffici. Inoltre funzionano anche per legare altri ingredienti. Se opti per un’alimentazione vegana o se non tolleri le uova, puoi sostituirle con i semi di chia. Questi ultimi hanno importanti proprietà nutritive ed apportano molte fibre al nostro organismo. I semi di chia si possono utilizzare anche nei prodotti da forno e in particolare nelle torte. Usali facendone ammorbidire circa 3 cucchiai nel latte vegetale.

3. Mozzarella e mozzarella di riso

Forse non tutti conoscono il formaggio di riso, davvero molto vantaggioso rispetto a quello di origine animale. Consumando la mozzarella di riso, si ha il vantaggio di introdurre meno grassi nell’organismo. Inoltre si evita il lattosio, che spesso può essere la causa di gonfiori addominali. La mozzarella di riso si può utilizzare per farcire lasagne e pizze, ma si può mangiare anche fresca con un contorno di verdure.

4. Panna montata e crema di cocco

Ecco un altro modo essenziale per risparmiare calorie: invece della panna montata usa la crema di cocco. Scegli quella in lattina, che ha una percentuale di grasso che ammonta circa al 18%. Prima di lavorarla, tienila in frigo per circa 24 ore. Non contiene nemmeno grassi idrogenati.

5. Farina e fagioli neri

Chi l’ha detto che i dolci non possono contenere proteine? Sostituisci una tazza di farina bianca con un barattolo di fagioli neri. Lavali e scolali, passali al frullatore per ridurli in polpa e usali per impastare il tuo dolce preferito.

6. Dado e miso

Molti hanno perplessità nell’usare il dado, soprattutto per il suo elevato contenuto di sodio. Ma non è solo questo il problema, perché è risaputo che il dado contiene ingredienti industriali ed esaltatori di sapidità. Primo fra tutti il glutammato monosodico. Prova a sostituire il dado con il miso. E’ un prodotto derivato dalla fermentazione della soia gialla e del sale marino. Possono essere aggiunti dei cereali, come orzo e riso. Il miso è utilizzato nella cucina orientale ed abbonda di sali minerali.