Dispareunia: cos’è e come si manifesta

40
dispareunia

Il termine dispareunia indica il dolore che può manifestarsi durante il rapporto sessuale e che viene avvertito maggiormente dalla donna nella zona vicino alla vagina. Nel caso degli uomini potrebbe essere avvertito nell’area vicino ai genitali. Questo tipo di problema nel caso maschile può essere facilmente identificabile poiché spesso legato ad infezioni batteriche, ingrossamento della prostata, irritazioni genitali, frenulo breve e malattie dei testicoli. Però come già accennato precedentemente, la dispareunia è un disturbo che colpisce prevalentemente il sesso femminile, con una percentuale compresa tra il 12% ed il 15% per le donne in età fertile ed una percentuale del 45% per le donne nel periodo successivo alla menopausa.

Come riconoscere la dispareunia

A volte può capitare che tale problema possa essere confuso con il vaginismo, anche se il momento in cui si percepisce il dolore è diverso: nella dispareunia esso è percepito durante il rapporto, mentre nel vaginismo il dolore viene avvertito prima dell’atto sessuale, consistendo più che altro in una fobia dello stesso.

Come già detto la dispareunia è un dolore che accompagna l’atto sessuale, prima, durante oppure al termine, fino anche a due giorni successivi. Dopo la menopausa è un disturbo molto frequente ma si può presentare anche prima in percentuale minore (nel 12-15% delle donne), anche se le cause sono spesso di natura differente.

Giustamente per poter capire quale sia la natura della dispareunia è importante prenotare una visita dal ginecologo e/o parlarne con il medico di base.

Lo specialista o il medico di base ti chiederà di registrare e indicare la localizzazione, l’intensità e il momento in cui si manifesta il dolore per poter individuare l’origine più certa del fastidio.

La localizzazione del dolore può essere differente ed è necessaria per distinguere genericamente due tipologie diverse di dispareunia, che prevedono anche un’intensità di dolore variabile in base alla zona più sensibile:

  • si parla di dispareunia superficiale se il dolore si fa sentire immediatamente, al momento della penetrazione e generalmente è concentrato nella parte più esterna della vagina;
  • si parla di dispareunia profonda se il dolore compare durante il rapporto intimo. In questo caso, il dolore si fa sentire nella parte bassa dell’addome e alcune posizioni sessuali possono favorire questo fastidio.

Con il sopraggiungere della menopausa si arriva a soffrire di atrofia vulvo vaginale, che sicuramente può essere considerato fattore biologico scatenante di una dispareunia superficiale, generata soprattutto dalla scarsa lubrificazione e dalla fragilità dei tessuti. Molto spesso, infatti, in questo caso si uniscono al dolore anche prurito, bruciore e perdite ematiche.

Nel caso in cui viene avvertito il dolore in profondità, possono esserci delle concause come infiammazioni della pelvi o altre sindromi che interessano le fasce nervose addominali. Nelle donne over 50, infine, è molto più rara una dispareunia di origine prettamente psicologica.

Cure per la dispareunia

Poiché la dispareunia è una condizione che ha molte cause, non è facile effettuare una diagnosi. Questa spesso è dovuta infatti, a condizioni fisiologiche, così come a componenti psicosociali che devono essere valutate per trovare un trattamento appropriato.

Una diagnosi può essere guidata dal fatto che il dolore possa essere profondo o superficiale. Per quanto riguarda la cura per il dolore durante il rapporto, questa dipende da cosa lo sta causando e, solo dopo una corretta diagnosi possono essere messi in atto uno o più trattamenti per cause specifiche. A esempio, per il dolore dovuto ad infezioni, il medico può prescrivere una crema specifica in base alla natura batterica, fungina o virale della infezione stessa.

Per il disturbo dovuto alla secchezza vaginale post-menopausa, può essere usato il trattamento con estrogeni e così via.

Infine, molto importante è che la cura più efficace per la dispareunia è l’approccio psicologico. Infatti, attraverso questo, la donna riesce a far emergere le sue difficoltà, le sue preoccupazioni e, di conseguenza, a superarle.