Eliminare pane e pasta fa male?

63
eliminare pane e pasta fa male

Eliminare pane e pasta fa male? C’è chi è solito condurre una dieta senza pane e pasta per una settimana o per un mese. Ma quanto si perde, agendo in questo modo? E soprattutto è veramente salutare o può comportare dei danni per la salute? Molte volte può accadere che la convinzione, secondo la quale rinunciando ai carboidrati si può dimagrire, sia sbagliata. Possiamo ben dire che i carboidrati non sono direttamente colpevoli dell’aumento del peso corporeo.

Gli esperti rivelano che questi nutrienti, se consumati nelle giuste porzioni, si dimostrano essenziali anche per mantenere una forma fisica perfetta. Uno studio condotto dai ricercatori statunitensi, che hanno preso in considerazione 130.000 persone, ha sottolineato che una dieta povera di carboidrati e ricca di proteine animali, oltre che di zuccheri, se protratta nel tempo, potrebbe anche comportare un rischio maggiore di ammalarsi.

La funzione dei carboidrati

I carboidrati sono indispensabili nel nostro organismo, per fornire ad esso l’energia di cui ha bisogno durante la giornata. Le loro funzioni sono molte, soprattutto a livello biologico. I carboidrati, infatti, contengono l’amido, che, sotto forma di glicogeno, si deposita nei muscoli e nel fegato. Tutto ciò costituisce una riserva energetica da utilizzare anche nelle ore notturne oppure quando non stiamo mangiando.

Carboidrati semplici e complessi

Naturalmente i carboidrati non sono tutti uguali. Si distinguono per la loro struttura chimica. Quelli semplici, gli zuccheri, comprendono il glucosio, il fruttosio, il galattosio e i disaccaridi. I complessi, invece, sono costituiti da più monosaccaridi. Mentre i carboidrati semplici non hanno bisogno di essere sottoposti ad attività metabolica, quelli complessi richiedono una digestione molto lunga, in modo che possano essere trasformati in glucosio. I carboidrati semplici forniscono energia pronta che viene assorbita velocemente dall’organismo, mentre i secondi vengono assorbiti molto più lentamente, fornendo energia gradualmente.