Gastrite: alimenti da evitare e rimedi naturali

1
gastrite

La gastrite è un disturbo che affligge milioni di persone in Italia, costrette a ricorrere ai farmaci per trovare sollievo. Esistono validi rimedi naturali per combatterla, che possono accompagnare o sostituire i medicinali. Anche la corretta alimentazione ha un ruolo fondamentale, evitando gli alimenti che la provocano e/o la peggiorano. Ecco alcuni consigli per liberartene in poco tempo.

Che cos’è la gastrite

La gastrite è un insieme di disturbi, in forma acuta o cronica, generati dall’infiammazione della mucosa gastrica che riveste lo stomaco. In Italia colpisce milioni di persone ed è molto fastidiosa perché si accompagna a fenomeni quali dolore e bruciori di stomaco, crampi, alitosi, aerofagia, nausea e persino vomito.

Si tratta di un disturbo multifattoriale, provocato da più cause. Può originarsi per via di una predisposizione generica, di un’alimentazione scorretta, di uno stile di vita poco equilibrato o dello stress, che mettono a dura prova l’organismo.

Tra le concause che la provocano o la peggiorano ci possono essere anche altri fattori, come il fumo, il cambiamento climatico, la vita sedentaria e le infezioni.

Rimedi naturali contro la gastrite

Molti rimedi naturali possono aiutare a combattere la gastrite, l’acidità e i bruciori di stomaco se associati ad alimentazione e stile di vita corretti:

  • camomilla – l’olio essenziale ha un’azione antispastica che rilassa i muscoli dello stomaco, combattendo i crampi e idolori dell’addome, ma è sufficiente anche una tisana dopo i pasti;
  • bicarbonato di sodio – il bicarbonato riduce i bruciori e l’acidità di stomaco poiché aumenta il pH dell’ambiente. Ne basta un cucchiaino in un bicchiere d’acqua da bere dopo i pasti;
  • malva –  se la gastrite è associata a crampi addominali, l’infuso aiuta a combattere l’irritazione dello stomaco;
  • patate – hanno un elevato potere emolliente che dà sollievo allo stomaco infiammato;
  • tè verde, cavolo e carota – un infuso di tè verde aiuta quando la gastrite è accompagnata da ulcera, essendo ricco di flavonoidi che favoriscono il processo di cicatrizzazione. Lo stesso fanno anche il cavolo e la carota, grazie alla pectina e al betacarotene.

Alimenti da evitare in caso di gastrite

Evitando alcuni cibi e seguendo degli accorgimenti alimentari si può combattere la gastrite funzionale, ossia non dovuta a malattie ereditarie, da farmaci o croniche:

  • è bene masticare lentamente;
  • sono vietati fumo, alcolici e cibi fritti;
  • vanno evitati cacao, frutta secca e acida (come gli agrumi), pomodori e spezie (pepe e peperoncino);
  • vanno limitati caffè e vino;
  • proteine e carboidrati non vanno consumati insieme, la frutta lontano dai pasti.