Salute naturale

Il ribes rosso fa bene: aiuta a dimagrire

Lo sapevi che il ribes rosso fa bene? Non solo aiuta a dimagrire, ma i pigmenti che contiene riescono a proteggere e a mantenere in buona salute i piccoli vasi sanguigni. I semi di ribes rosso contengono in abbondanza acidi grassi polinsaturi, molto utili per rinforzare organi e tessuti. I ribes contengono molte vitamine e antiossidanti, che si rivelano importanti per alleviare le infiammazioni nell’organismo. Molto elevato è il contenuto di vitamina C e di fibre. Per tutte queste caratteristiche, questo frutto riesce a svolgere un’azione depurativa, eliminando le tossine di troppo.

Il ribes rosso aiuta a dimagrire

100 grammi di ribes rosso apportano soltanto 33 calorie. Nella pelle della bacca si trovano i glicosidi della cianidina, degli antociani molto apprezzati dalla scienza, per le loro capacità antiossidanti. Vari studi hanno messo in evidenza che il ribes sarebbe in grado di inibire alcune funzioni del pancreas e quindi contribuirebbe a diminuire l’assorbimento intestinale dei grassi.

Il ribes rosso è anche un toccasana anche contro smagliature e cellulite, grazie alla sua abbondanza di potassio e di vitamina C. Ha un’azione diuretica e contrasta la cellulite. Se beviamo ad ogni pasto un bicchiere di succo di ribes, possiamo neutralizzare l’eccesso di proteine tipico di chi consuma spesso carne, salumi e formaggi.

Il ribes rosso aiuta i reni e contrasta la stanchezza

Il ribes è un frutto ricco di potassio, molto importante per mantenere l’equilibrio acido-basico del corpo e per assicurare il funzionamento dei reni e delle ghiandole surrenali. Riesce a stimolare la funzione renale e in questo modo favorisce la possibilità di smaltire gli acidi urici, che spesso sono alla base di malattie come reumatismi e gotta.

La combinazione vincente garantita da ferro e vitamina C è molto utile per contrastare l’affaticamento e l’anemia. È proprio ciò che ci vuole nella stagione calda, quando l’apparato cardiovascolare ha bisogno di uno stimolo in più e di poter contare su una circolazione sanguigna fluida.

Quale acquistare

Ricordiamoci sempre che i ribes di stagione sono quelli che si trovano soprattutto fra maggio e giugno. Sono i più naturali e più ricchi di principi attivi. Il ribes rosso si può trovare anche fino alla fine di agosto e possiamo acquistarlo sotto forma di sciroppo, liquore o marmellata. In realtà dovremmo sempre leggere l’etichetta di questi prodotti, per verificarne la composizione.

Meglio scegliere le bacche brillanti, il cui colore denota la presenza di antiossidanti. Le bacche di ribes rosso si conservano in frigo per due o tre giorni e dobbiamo avere cura di metterle quanto prima al fresco. Per sfruttare in tutto e per tutto le loro vitamine, però, bisognerebbe consumarle al momento dell’acquisto.

Come utilizzarlo per il nostro benessere

Quelli freschi si possono mangiare al naturale con un cucchiaino di zucchero integrale e succo di limone. Così si fa il pieno di antiossidanti. Possiamo preparare anche una bevanda, frullando 100 grammi di frutti per ogni litro d’acqua utilizzato. Prendiamone un cucchiaino al mattino, per stimolare l’intestino. Inoltre aggiungiamo qualcuna di queste bacche all’insalata, da consumare a pranzo. Non solo riduciamo la fame, ma purifichiamo il nostro organismo.

Potrebbe piacerti anche