Infuso di rosmarino per dimagrire

23
infuso di rosmarino per dimagrire

Il rosmarino è una pianta aromatica dai molteplici effetti benefici, utilizzata, oltre che per scopi terapeutici e culinari, anche nell’industria cosmetica e come pianta ornamentale. Appartiene alla famiglia delle Lamiaceae, le sue foglie sono lunghe circa 3 centimetri e cresce adesso lungo tutta la costa mediterranea, sebbene sia originaria dell’Europa, Africa e Asia. Era considerata dagli antichi come una pianta dalle virtù magiche, infatti era gettonatissima durante le cerimonie di nozze e per la costruzione di amuleti. È possibile assumerla sotto forma di infuso per dimagrire e per depurare l’organismo, ma addentriamoci alla scoperta di questa straordinaria pianta aromatica illustrando nel dettaglio tutte le sue proprietà e come preparare un ottimo infuso!

Preparazione dell’infuso

Preparare un infuso di rosmarino è molto semplice e immediato, poiché il procedimento è lo stesso per tutti i tipi di infuso e a cambiare è soltanto la materia prima. Ma ecco cosa va fatto: innanzitutto, naturalmente, procuratevi delle foglie di rosmarino (fresche o secche non ha importanza). Nel caso in cui voleste raccoglierle manualmente, la stagione migliore è la primavera.

Aggiungete poi un po’ d’acqua in un pentolino, che dovrete portare a ebollizione. Una volta fatto, e spento il fuoco, versate un cucchiaio di foglie all’interno del pentolino, nell’acqua bollente, e lasciatele in infusione per almeno 10-15 minuti, riparate da un coperchio per evitare la dispersione dei vapori. Dopodiché, filtrate, dolcificate con un cucchiaino di miele e lasciate intiepidire prima di bere.

Proprietà benefiche del rosmarino

Il nostro organismo può trarre moltissimi benefici dall’assunzione del rosmarino. Infatti, è ottimo per prevenire alcune forme tumorali e svolge un’azione rigenerante anche per la pelle e la memoria, grazie alle sue potenti proprietà antiossidanti. Inoltre è drenante, per questo può essere utilizzato come coadiuvante da chi sta cercando di perdere qualche chilo, o da chi desidera mantenere la linea.

Fa bene anche a chi soffre di diabete, poiché riuscirebbe ad abbassare le concentrazioni di glucosio nel sangue, e a chi soffre di depressione, aiutando a contrastare l’ansia. Potete assumerlo due-tre volte al giorno, anche dopo ogni singolo pasto, per facilitare la digestione: i suoi effetti sono infatti particolarmente rilevanti per quanto riguarda l’apparato gastrointestinale, utile quindi anche in caso di gonfiori, reflusso gastroesofageo e colon irritabile.

Tonifica, stimola e fortifica l’intero organismo, proteggendoci dalle malattie da raffreddamento e contrastando la debolezza, favorisce la diuresi ed è consigliato persino per lenire i dolori del nervo sciatico… insomma, la lista dei benefici è lunghissima e i motivi per assumerlo innumerevoli.

Ma è importante sempre sottolineare che, anche se si tratta di preparati naturali, non bisogna comunque mai eccedere nelle quantità, o si rischia il manifestarsi di qualche effetto collaterale. Per esempio, è consigliato un uso limitato del rosmarino alle persone che soffrono di epilessia, e sarebbe meglio evitarlo durante la gravidanza e l’allattamento. Nelle dosi terapeutiche consigliate, invece, il rosmarino è, ovviamente, del tutto innocuo, salvo individuali ipersensibilità.