Labbra più carnose? Ecco un rimedio sicuro ed efficace

5
labbra

Con l’andare del tempo la tua bocca, che una volta era carnosa ed espressiva, sta perdendo tono? È un processo del tutto naturale che rientra nel processo di invecchiamento dei tessuti. Hai un labbro superiore sottile che proprio non ti piace e sei alla ricerca di un rimpolpante labbra sicuro ed efficace? Non perdere la speranza: puoi donare nuova vitalità al tuo viso anche senza ricorrere alla chirurgia delle labbra (cheiloplastica). Come fare? Leggi questo articolo per scoprire come avere labbra più carnose grazie all’acido ialuronico.

Riempimento labbra: come ottenere un aspetto più giovane

Rimpolpare labbra con trattamento di acido ialuronico

Ma come aumentare il volume delle labbra e correggere inestetismi localizzati? Si tratta di un trattamento a base di filler riempitivo, dunque di una sostanza somministrata attraverso piccole punture direttamente nei tessuti molli interessati. Le sostanze rilasciate sono riassorbibili, per questo il trattamento deve essere ripetuto con una certa continuità se si vuole un’efficacia duratura. Ma cos’è l’acido ialuronico e quali benefici comporta?

Acido ialuronico

Esso è prodotto dal nostro organismo, in quanto componente essenziale del tessuto connettivo: la sua funzione consiste in particolare nel proteggere le fibre di elastina e collagene (che d’altronde rappresentano proprio i punti deboli dell’invecchiamento dei tessuti). Classificato come glicosaminoglicano, grazie ai due zuccheri semplici che ne compongono la molecola, estremamente solubile in un ambiente acquoso. Quest’ultima caratteristica rende l’acido ialuronico, facilmente sintetizzabile in laboratorio, straordinariamente biocompatibile per le applicazioni in medicina estetica e, nel nostro caso, ottimo per rimpolpare labbra.

Esistono due tipologie di questa sostanza:

  • Acido ialuronico Hylaform, di origine aviaria e sempre meno impiegato;
  • Acido ialuronico NASHA (Non-Animal Stabilized Hyaluronic Acid), una varietà di origine batterica, sintetizzata in laboratorio da colture di Streptococcus equi. Questa è la più utilizzata, anche grazie ad una stabilizzazione molecolare maggiore che assicura una durata maggiore degli effetti.

Aumentare volume labbra: esecuzione e benefici

Le iniezioni di acido ialuronico sono meno costose e soprattutto meno invasive di altre soluzioni chirurgiche. Sono una soluzione sia per rendere le labbra più carnose che per rendere la loro forma più armonica.

Gli inestetismi che possono essere corretti con questo trattamento sono i seguenti.

  • labbra naturalmente sottili
  • scarso volume delle labbra, geneticamente determinato
  • labbra assottigliate dall’invecchiamento
  • rughe o piccole pieghe asimmetrie
  • contorno delle labbra poco definiti

Infatti, un buon filler di acido ialuronico ha un’azione graduale e conferisce un aspetto assai naturale alle labbra. Poiché non si tratta di una pratica chirurgica, non è necessaria alcuna anestesia, né restano cicatrici. I tempi di recupero sono brevi.

A seconda dei difetti da curare, esistono due varietà di acido ialuronico.

  • Filler lip volume, la cui funzione è evidente. La sua consistenza è morbida e facilmente plasmabile e va a costituire un’ “impalcatura” alla muscolatura facciale.
    L’abbinamento alla lidocaina (un leggero anestetico) rende meno dolorosa l’iniezione e l’effetto dura circa sei mesi.
  • Refresh lip. Si stimola proprio il tessuto cutaneo senza volumizzare la zona.
    Con questa pratica viene bilanciata e stimolata l’idratazione per prevenire l’invecchiamento. Quindi non varia la forma o la dimensione delle labbra, ma conferisce loro un aspetto più luminoso e sano. La lidocaina è presente anche in questi filler.

Ma quali sono i passaggi che costituiscono una seduta di acido ialuronico e in che modo esso agisce per trattare labbra ed eliminare piccole rughe?

In totale una seduta dura dai 15 ai 30 minuti; ma la permanenza presso l’ambulatorio richiede circa due ore.

  • Innanzitutto si applica una pomata anestetica mezz’ora prima di procedere alle iniezioni.
  • Le punturine sono localizzate proprio nelle zone interessate in numero variabile, in base all’effetto da ottenere.
  • Alla fine del trattamento il medico massaggia l’area trattata e passa una crema antibiotica.

Se il paziente presenta rossore o gonfiore localizzato, può applicarvi del ghiaccio per le prime ore. Assai raramente, possono comparire piccoli lividi intorno ai fori provocati dagli aghi.

Dopo il trattamento

Ci sono poi delle accortezze da rispettare nel tempo.

  • evitare di esporsi al sole (soprattutto se compaiono rossori o lividi)
  • evitare di esporti ad un freddo eccessivo
  • non assumere antinfiammatori
  • non applicare trucco nelle 12 ore successive

Foto da Freepik