Tisana alla menta: la ricetta fatta in casa

31
tisana alla menta

Per gli amanti dei rimedi naturali e nello specifico delle tisane, proponiamo un ottimo infuso dalle svariate proprietà benefiche: la tisana alla menta. Questa famosa pianta aromatica, riconoscibile per il caratteristico profumo e sfruttata in tutto il mondo in diverse formulazioni, cresce prevalentemente in Africa, Asia ed Europa ed è adattissima in qualsiasi periodo dell’anno, perfetta per la preparazione di una fresca bevanda nel periodo estivo, e altrettanto efficace in inverno per le sue proprietà depuranti e digestive. Usata fin dai tempi antichi per scopi alimentari, cosmetici, afrodisiaci e terapeutici, la menta è utilissima per contrastare nausea, gonfiori e persino il raffreddore, e dona innumerevoli benefici all’organismo se assunta con una certa regolarità. È possibile preparare la tisana direttamente con le proprie mani senza comprarla già pronta, essendo molto facile e veloce da fare. Ecco dunque per voi la ricetta fatta in casa!

Di cosa abbiamo bisogno

La sua semplicità deriva dal fatto che sono necessari davvero pochissimi ingredienti alla portata di tutti, e pochissimi passaggi. Ovviamente, occorre procurarsi la menta: vanno bene sia le foglie fresche (se avete una piantina a disposizione da cui raccoglierle, 6 o 7 di media grandezza) che quelle essiccate (da acquistare in erboristeria, 30 grammi per mezzo litro d’acqua), e un pentolino con dell’acqua.

La ricetta

Portate l’acqua del pentolino a ebollizione e spegnete il fuoco; dopo aver lavato accuratamente le foglie di menta versatele nell’acqua bollente lasciandole lì a riposare per non meno di 5-10 minuti, possibilmente con un coperchio per non far disperdere nell’aria le componenti volatili. Trascorso questo periodo di tempo, controllate la tisana e mescolate: se la bevanda appare di colore giallo paglierino e l’aroma della menta è stato completamente assorbito, significa che è pronta per essere consumata.

A questo punto non resta che filtrarla e versarla nella tazza, lasciando che si raffreddi quel tanto che basta per poter essere bevuta. Evitate però di aggiungere lo zucchero che andrebbe soltanto ad alterare il gusto della menta, preferendo piuttosto un cucchiaino di miele o del succo di limone.

Benefici e controindicazioni della menta

Approfondiamo nel dettaglio le proprietà salutari della menta ma anche le sue, seppur poche, controindicazioni: l’apparato digerente e l’apparato respiratorio sono quelli che più traggono beneficio dall’azione di questa pianta, poiché oltre ad agire in maniera positiva contro i disturbi di stomaco e  intestino, si rivela un’ottima alleata anche contro i malanni di stagione che interessano le nostre vie respiratorie, quindi contro il raffreddore, la tosse, il mal di gola o la sinusite, grazie alle sue proprietà antisettiche e antivirali.

In più, per la sua blanda azione analgesica, la menta può essere utilizzata anche per alleviare alcuni tipi di dolore. In generale, migliora lo stato di salute dell’organismo e aiuta contro l’affaticamento per la presenza di vitamine, polifenoli e sali minerali. Funziona anche come rimedio per il mal d’auto o per il mal di mare.

Tuttavia, è sconsigliato assumerla la sera e l’uso prolungato poiché potrebbe stimolare più del dovuto il sistema nervoso e favorire l’insonnia. Meglio evitarla in età pediatrica e soprattutto se state seguendo cure omeopatiche, in quanto ne vanifica gli effetti.

Ma se avete semplicemente voglia di una calda tisana da sorseggiare che sia al contempo dissetante, calmante, ricca di proprietà benefiche e con un gusto particolare e delicato, la tisana alla menta può sicuramente fare al caso vostro!