Una tazza di latte al giorno protegge i bambini obesi dal diabete, secondo un nuovo studio

66
latte

Una tazza di latte al giorno potrebbe aiutare i bambini in una condizione di obesità ad evitare il rischio di sviluppare il diabete. A sostenerlo è una nuova ricerca dell’Health Science Center dell’Università del Texas, che ha posto l’attenzione sulle sostanze nutritive che contiene il latte vaccino, che sarebbero capaci di ridurre l’insulina, l’ormone che controlla il glucosio, tra i pasti.

Questo consentirebbe di ridurre il rischio di sindrome metabolica, un insieme di disturbi che comprende l’ipertensione e la glicemia alta. Una situazione di questo tipo potrebbe portare alle malattie cardiache, all’ictus o al diabete.

I ricercatori hanno scoperto che dei giovani in sovrappeso e obesi che consumavano due porzioni di latte vaccino risultavano meno inclini allo sviluppo del diabete di tipo 2, la forma legata al sovrappeso. I bambini che bevevano meno di una tazza al giorno di latte avevano dei livelli di insulina più alti a digiuno.

Il dottor Michael Yafi e il suo gruppo di ricerca hanno analizzato l’assunzione giornaliera di latte di 353 bambini obesi di età compresa tra 3 e 18 anni, in un periodo di due anni, tra dicembre 2008 e dicembre 2010. In media, solo un decimo dei giovani con un’età media di 11 anni ha riferito di bere ogni giorno la quantità di latte raccomandata di almeno mezzo litro.

Secondo i ricercatori, i genitori non dovrebbero aver paura di dare il latte ai loro figli, anche se sono in sovrappeso.