Unghie dei piedi rovinate: rimedi e cosa fare

2
unghie dei piedi rovinate

Quando si hanno le unghie dei piedi rovinate esistono alcuni preziosi consigli su come comportarsi, rimedi piuttosto utili, semplici e naturali. Ricordiamo che alcune tra le più comuni malattie ai piedi sono spesso facilmente riconoscibili. Il consiglio migliore rimane comunque quello di affidarsi all’accreditata opinione di un reale specialista, medico competente e specializzato in questo determinato campo.

Ricordiamoci che non esiste un unico colpevole per situazioni di unghie dei piedi rovinate, le cause possono infatti essere di diversa natura. Un esempio potrebbe essere quello rappresentato da un paio di scarpe troppo strette o aimè anche troppo scomode. In entrambi i casi infatti il piede viene messo sotto sforzo, anche senza accorgersene apparentemente.

Piedi rovinati e unghie gialle

Nel momento in cui le nostre unghie sono stata colpite da un fungo se trascuriamo questa problematica potremmo avere disagi estetici sempre più complicati da curare.

Onicomicosi è in questo caso il nome del fungo che colpisce la nostra unghia; le sintomatiche sono piuttosto chiare ed evidenti. Si passa infatti da un momento in cui le nostre unghie appaiono come ricoperte di macchie, ad un tempo in cui diventano bianche e poi giallognole. È questo il caso più frequente, quello in cui le unghie cambiano colore; una sorta di anomalia cromatica che potrebbe essere il primo sintomo per farci preoccupare. Quando l’unghia ha un colore tendente al viola ad esempio siamo al cospetto di problematiche cardiocircolatorie.

Piedi affaticati e unghie inspessite

Accade anche di accorgersi che le nostre unghie sono stranamente inspessite, questa problematica è un sintomo di infezione. Che si tratti di un’unghia incarnita o di una piccola lesione interna dovuta anche alla non curanza al momento del taglio delle unghie, siamo al cospetto di un primo sintomo da curare.

Lavarsi bene le mani dopo essere entrati a contatto con la parte del piede infetta; in questo modo si eviterà di passare l’infezione su altre unghie.

Ma come dovrebbe essere una normalissima unghia del piede? L’unghia del piede, parte che non sempre appare sana, brillante e forte, andrà così a subire un continuo stress, lesionandosi in maniere anche molto differenti. Tra i semplici consigli che possiamo dare preventivamente vogliamo selezionare quello di: scegliere i giusti calzini, tagliare sempre con cura le unghie (nella giusta misura: né troppo corte, né troppo lunghe), lavare molto spesso la pianta del piede.

Piedi indeboliti e unghie rigate

In questo caso le unghie appaiono fragili, quasi come se fossero frastagliate e per alcuni versi anche rigate. Uno dei rimedi più utili in questo frangente è quello di aumentare il livello di ferro assunto quotidianamente. Come spesso accade queste sintomatiche sono direttamente collegate ad un tipo di alimentazione spesso scorretta, priva di elementi fondamentali o completamente insensata rispetto al nostro fabbisogno giornaliero.

Alcuni affermano che le unghie sono il reale specchio della salute del nostro corpo; a seconda del colore, consistenza e forma possiamo affermare che piccole nuove irregolarità potrebbero indicare l’insorgere di nuove problematiche. Altro buon consiglio riguarda il livello di umidità con il quale entriamo in contatto.

Quando ad esempio facciamo una doccia o nello specifico ci laviamo i piedi dovremmo necessariamente asciugare per bene ogni singola parte del nostro piede. Con questo semplice passaggio eviteremo di indebolire la pelle e di evitare l’insorgere di problematiche peggiori.

Prodotti per unghie dei piedi rovinate

Alcuni rimedi sono particolarmente utili in caso di micosi alle unghie. Quando si hanno i funghi ai piedi, può essere utile applicare sull’unghia un cucchiaino di olio di oliva mescolato a qualche goccia di olio Tea Tree. Il rimedio dovrebbe essere portato avanti per 20 giorni, a giorni alternati.

Se avete le unghie blu, determinate sempre da un problema di onicomicosi, potete immergere le unghie nel succo di limone. Un’altra soluzione molto efficace per ridare brillantezza alle unghie è quella di utilizzare un mix di aceto di mele e acqua. Mettete i piedi nell’acqua per 20 minuti e poi asciugateli con cura.

Fra i rimedi naturali per le unghie rovinate, c’è anche il bicarbonato di sodio. Mescolatene un po’ con l’acqua, formando un composto morbido. Poi con l’amalgama ottenuto strofinate tutta la superficie dell’unghia. Il composto può essere passato anche nella parte interna delle unghie dei piedi, in modo che entri in contatto con la pelle. Dopo aver lasciato riposare per un po’, risciacquate tutto.

Potete anche utilizzare l’acqua ottenuta dall’ebollizione di 3 cucchiai di timo. Dopo che l’infuso si è raffreddato, con un batuffolo di cotone passatelo sulle unghie colpite da micosi. Molto utile si dimostra anche l’olio d’oliva unito all’olio essenziale di origano. Il mix che si ottiene tra questi due ingredienti dovrebbe essere applicato sull’unghia con infezioni da funghi per almeno 3 settimane.

In alternativa utilizzate una tazza d’acqua da mettere sul fuoco con 5 spicchi d’aglio. Dopo l’ebollizione, mettete tutto in un recipiente e, dopo averlo lasciato intiepidire, immergete i piedi. Lasciateli in ammollo per circa 15 minuti e poi asciugate per bene.

Funghi sulle unghie: suggerimenti utili

In caso di funghi alle unghie dei piedi, è bene non utilizzare scarpe troppo strette o calzature realizzate con materiali sintetici. Non bisogna dimenticare infatti che i funghi si sviluppano meglio in ambienti umidi.

Per non trasmettere l’infezione ad altre persone, non dovreste utilizzare tagliaunghie o forbicine che non appartengono a voi. Lo stesso discorso vale nell’evitare di camminare senza scarpe in luoghi pubblici, come le palestre o le piscine.

Sarebbe opportuno utilizzare dei calzini realizzati con cotone al 100%, che sono i più adatti ad assorbire l’umidità dei piedi. Se vi ritrovate con i piedi bagnati a causa della pioggia, provvedete a cambiare i calzini il prima possibile. Per assorbire l’umidità potete cospargere i piedi con il talco. Inoltre abbiate cura di indossare calzature in cuoio, che presentano delle aperture, in modo tale che il piede resti libero.

Inoltre non condividete asciugamani con altre persone, sempre per evitare il contagio. Anche questa è una buona abitudine da tenere sempre in considerazione, per evitare che l’infezioni si propaghi.