Caffè: valori nutrizionali e principi attivi

75
caffe valori nutrizionali

Il caffè è una bevanda apprezzata in tutto il mondo. Ha infatti molte proprietà, fra le quali quella di determinare un effetto tonificante e digestivo. Se sappiamo sfruttare tutti gli effetti benefici del caffè, quest’ultimo può diventare un vero e proprio toccasana, anche per poterlo bere nei periodi di stanchezza mentale e nei periodi di affaticamento fisico.

Fin dall’antichità il caffè è stato sfruttato a livello terapeutico. Gli antichi monaci dell’Etiopia lo utilizzavano come tonico per la mente. Nel nostro continente e in Italia questa bevanda arrivò alla fine del 1500.

Inizialmente era un prodotto molto costoso, proprio perché veniva impiegato per scopi curativi. A poco a poco poi cominciarono a diffondersi delle vere e proprie botteghe del caffè, quando si diffuse sempre di più come bevanda. Per capire meglio quali sono le proprietà del caffè, vediamone i suoi valori nutrizionali.

Quali sono i valori nutrizionali

Per quanto riguarda i valori nutrizionali del caffè, consideriamone una quantità di 100 grammi, che corrisponde a circa 2-3 tazzine. 100 grammi di caffè forniscono un apporto calorico di 2 kcal.

In particolare 2-3 tazzine di caffè contengono 98 grammi di acqua, 0,12 grammi di proteine, 0,18 grammi di grassi, mentre non sono presenti carboidrati.

Considerare questi valori nutrizionali è molto importante, perché così possiamo comprendere dalle sostanze che sono contenute nel caffè come questa bevanda può essere consumata quando si segue una dieta ipocalorica oppure può essere consumata anche da chi soffre di diabete, a patto chiaramente che non si aggiunga zucchero o non si aggiungano altri dolcificanti.

I principi attivi del caffè

Per il caffè si parla soprattutto della proprietà di aumentare l’attenzione, di diminuire la stanchezza mentale e la stanchezza fisica. Molti sottolineano anche le proprietà digestive e l’effetto termogenico della caffeina, che avrebbe anche proprietà dimagranti.

Ma per capire ancora meglio le caratteristiche e le proprietà di questa bevanda, consideriamo i principi attivi che la compongono. Il più importante è costituito sicuramente dalla caffeina. Troviamo circa 50 grammi di caffeina per ogni tazzina di caffè. Proprio alla caffeina si devono gli effetti eccitanti e stimolanti di questa bevanda.

Altri principi attivi che troviamo sono rappresentati dai fenilpropanoidi. Nello specifico tra questi troviamo l’acido clorogenico, una sostanza che ha importanti effetti antiossidanti. L’acido clorogenico lo troviamo più in abbondanza nel caffè verde.

Sempre effetti antiossidanti notevoli hanno altri principi attivi, che sono i diterpeni. Poi nel caffè troviamo anche i tannini, che sono dei composti fenolici che hanno proprietà astringenti.

Inoltre non dobbiamo dimenticare come il caffè sia ricco di vitamine e sali minerali. I secondi sono soprattutto costituiti da potassio, magnesio, calcio, sodio, fosforo.

Per quanto riguarda, invece, le vitamine, troviamo le vitamine del gruppo B e poi la vitamina C, la vitamina E e la vitamina K.

È stato provato che, per la presenza di tutte queste sostanze, il caffè possa essere anche molto utile per la prevenzione di alcune malattie.

Per esempio molte ricerche scientifiche si sono concentrate sulle possibilità di consumare questa bevanda per prevenire le malattie degenerative come l’Alzheimer e il Parkinson e per contrastare alcune malattie croniche come il diabete.

Articolo fornito da settemilacaffe.com.