Salute naturale

Dieta della mela: quanto si perde?

In questo articolo parleremo della cosiddetta “dieta della mela”, riferendoci proprio al tondo e delizioso frutto che tutti conosciamo e che non dovrebbe mancare mai sulle nostre tavole: rossa, gialla o verde, la mela contiene moltissime fibre, vitamine e minerali, e oltre a fare bene alla nostra salute ci aiuterebbe, se assunta in un certo modo e in maniera esclusiva, persino a dimagrire. Ma come funziona, esattamente, la dieta della mela? E quanto si perde? Ecco spiegato qui di seguito.

Come funziona

Seguendo la dieta della meta, sarebbe possibile perdere oltre 2 kg a settimana in perfetta salute. L’efficacia di questo specifico regime dietetico è da attribuire proprio alle qualità del frutto stesso, che adesso andremo a illustrare. Innanzitutto, l’alto contenuto di fibra (una mela ne contiene circa 4 – 5 grammi) riesce ad attenuare l’appetito e facilita lo smaltimento dei grassi, mentre lo zucchero presente riduce la voglia di mangiare cibi dolci. Una mela apporta 45 – 60 calorie ogni 100 grammi ed è in grado di contrastare la ritenzione idrica, depurando al contempo l’organismo e aiutando la digestione (grazie alla presenza della pectina e della cellulosa nella sua buccia).

La dieta consiste nel mangiare, per tre giorni, esclusivamente cinque mele al dì (all’incirca 3 kg), e vanno bene in qualsiasi modo: cotte, crude, frullate, eccetera. Associate sempre e comunque almeno due litri d’acqua naturale (ma anche tè, camomilla e tisane varie, tranquillamente) ed evitate nella maniera più assoluta di bere alcolici.

Dieta della mela: quantità e raccomandazioni

Abbiamo già specificato che la dose ideale per la dieta corrisponde a cinque mele al giorno, l’equivalente di 3 kg, per un individuo adulto, ed è una quantità da non superare, così come non sono da superare i 3 giorni in cui deve essere attuata. Per chi desidera dimagrire almeno un po’, un chilo o due in meno a settimana sono garantiti, ed è inoltre un ottimo modo per depurare l’organismo senza prolungate rinunce: tutti, chi più chi meno, ne abbiamo bisogno.

Tuttavia, non mangiare carboidrati e proteine, anche se solo per tre giorni, potrebbe temporaneamente abbassare le funzionalità digestive dell’organismo; per questo motivo, prima di riprendere ad alimentarvi regolarmente, a dieta conclusa evitate per qualche giorno di consumare cibi particolarmente grassi o troppo pesanti e difficili da digerire, per permettere allo stomaco di riabituarsi a un’alimentazione varia ed equilibrata.

Per qualsiasi dubbio o chiarimento, e in ogni caso prima di cominciare la dieta della mela, consultate sempre il vostro medico chiedendo un suo parere.