Gli alimenti naturali per combattere lo stress

2
alimenti naturali per combattere lo stress

Gli alimenti naturali per combattere lo stress, un ottimo modo per mangiare cibi sani e per ritrovare una sensazione di benessere, che ci possa aiutare ad affrontare al meglio le attività della vita quotidiana. Non è impossibile contrastare lo stress, anche se a volte ci sentiamo davvero stanchi e privi della voglia di fare. Non abbandoniamoci a noi stessi, come se non ci fosse una soluzione adeguata, perché allontanare l’ansia è possibile, in diversi modi e grazie anche all’aiuto di alcuni cibi completamente naturali, che non dovrebbero mancare mai sulla nostra tavola.

Gli alimenti che ti consigliamo, infatti, hanno un’azione veramente benefica sul nostro organismo, perché aiutano il corpo a diminuire la produzione del cortisolo e ad aumentare quella della serotonina. Quest’ultima, in particolare, consente di provare una sensazione di benessere e ci permette, quindi, di allontanare lo stress e l’ansia. Continua a leggere per scoprire cosa dovresti assolutamente mangiare.

1. Mirtilli

Tra i frutti che dobbiamo includere nella nostra alimentazione quotidiana ci sono proprio i mirtilli, che contengono un buon numero di antiossidanti e forniscono al nostro organismo un apporto essenziale di vitamina C e di vitamina E. Imperdibili, quindi, per il nostro benessere, anche perché sono capaci di contrastare attivamente lo stress. Riescono a fare questo proprio riducendo la produzione del cortisolo, un ormone molto particolare, che, quando viene prodotto in grande quantità nel nostro corpo, rende peggiore la nostra risposta alle condizioni di stress. Non solo, i mirtilli sono preziosi anche per il loro contenuto di magnesio, manganese e potassio, dei sali minerali importanti per ridurre la tensione fisica che proviamo quando siamo sottoposti a stress.

2. Avocado

Restando in tema di frutta, non possiamo non citare, nell’elenco dei cibi che riducono lo stress, anche l’avocado. Si tratta di un frutto da mangiare assolutamente con regolarità per prevenire le situazioni di ansia e per proteggere il nostro cervello. Infatti, oltre a fornire un buon apporto di acidi grassi, contiene in grande quantità sali minerali e vitamina E. Tutto questo permette al nostro cervello di rimanere in salute e favorisce anche il mantenimento di una corretta pressione arteriosa.

3. Avena

L’ideale per affrontare con tranquillità tutti gli impegni della giornata è mangiare a colazione un po’ di avena. Questo cereale, infatti, fornisce un senso di energia sia al corpo che alla mente e migliora l’umore, grazie alla presenza dei carboidrati complessi, che determinano la produzione di una quantità maggiore di serotonina nel nostro cervello. Un vero toccasana per il nostro benessere, insomma, che dovremmo sempre inserire fra i cibi da mangiare a colazione. E’ bene ricordare, inoltre, che l’avena viene digerita in modo lento e questo favorisce un rilascio della serotonina in modo continuato nel corso delle ore.

4. Mandorle

Sono tanti i benefici che ci può dare una manciata di frutta secca, anche come uno spuntino fra la colazione e il pranzo o fra il pranzo e la cena. Consumare qualche mandorla, ma anche qualche nocciola o delle noci, è fondamentale per garantirci una sensazione di energia positiva. Tutto questo accade grazie ai sali minerali, agli oli e alle vitamine (la E e quelle del gruppo B) che questi alimenti contengono. Inoltre apportano una buona quantità di fibre, che ci aiutano a contrastare i problemi allo stomaco che molto spesso sperimentiamo in condizioni di stress.

5. Asparagi

Spesso una sensazione di stress deriva dalla carenza di acido folico. Mangiare una porzione di asparagi significa fornire al nostro organismo addirittura due terzi della quantità giornaliera fondamentale per migliorare il nostro umore. E’ importante, quindi, mangiare questo vegetale spesso, per stare meglio e per affrontare con maggiore serenità le attività della vita quotidiana. Bisogna dire che gli asparagi si prestano a moltissime preparazioni in cucina, quindi abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta!