Salute naturale

Cosa mangiare prima della palestra

Che cosa mangiare prima di andare in palestra? Quali sono le sostanze perfettamente assimilabili e che possono darci allo stesso tempo l’energia necessaria per svolgere al meglio il nostro allenamento? All’interno del vasto ambiente di personal trainer, nutrizionisti, medici, dietologi ma anche esperti di alimentazione di vario genere, esistono pareri contrastanti riguardo questo specifico argomento. Il consiglio principale è quello di non effettuare un tipo di dieta generico, ma di affidarci ad un’alimentazione specifica e il più possibile vicina alle nostre esigenze. Ogni stile di vita mantiene una differente tipologia di alimentazione.

A che ora iniziamo l’allenamento?

Il primo fattore da tenere in considerazione è l’orario in cui si sta iniziando la fase di allenamento. L’alimentazione naturalmente cambia in base a persone abituate ad andare in palestra la mattina presto, metà mattinata, durante la pausa pranzo, primo pomeriggio, pomeriggio inoltrato o sera tardi. Ognuno ha un determinato ritmo, stabilito principalmente dagli orari lavorativi, ma anche da abitudini più o meno corrette che nel tempo hanno definito il nostro stile di vita.

Allenamento mattutino

Ecco allora che persone abituate ad andare in palestra la mattina presto, solitamente prima di andare al lavoro, dovranno effettuare un tipo di colazione completamente diversa da chi sta per concludere la giornata tra gli attrezzi. Altro elemento da tenere bene presente è il tipo di allenamento che decidiamo di intraprendere in palestra. Ogni attività di fitness ha un’alimentazione specifica.

Il miglior risveglio da una fase di digiuno notturno può essere fatto grazie ad una colazione a base di frutta con un basso indice glicemico. Quindi frutta secca, come ad esempio arachidi, noci e mandorle, ma anche mele, pere o pesche. Una spremuta di pompelmo o melograno, oppure a base di ribes o lamponi, può rappresentare la miglior carica verso un ottimo allenamento mattutino.

O anche una banana accompagnata da una manciata di uvetta, ma vanno bene tutte le diverse tipologie di frutta esistenti in natura. Oppure gustosi frullati di frutta con fiocchi d’avena, carichi in questo caso di preziose proteine.

Allenamento pomeridiano

Chiunque invece preferisca andare in palestra negli orari pomeridiani deve necessariamente non appesantirsi durante il pranzo. In questo caso la colazione può essere il pasto principe della giornata, carica e abbondante.

Ricordiamo che non mangiare nulla prima di iniziare un determinato tipo di allenamento non è il consiglio giusto per mantenersi in forma. In questo caso inoltre si potrà cadere in infortuni a causa di un basso livello di glicemia nel corpo.

Assumere molti liquidi durante tutto l’arco della giornata rimane sempre uno dei consigli migliori e spesso tra i più sottovalutati. Tisane, succhi di frutta a base naturale, bevande isotoniche, il tutto senza l’aggiunta di zuccheri naturalmente.

Allenamento serale

Per chi invece, a causa degli orari di lavoro o per svariati altri fattori, preferisce allenarsi in palestra durante le ore serali, ecco una breve rassegna sui migliori consigli.

Prima di iniziare l’allenamento assicurarsi di avere una buona idratazione corporea, bevendo molti liquidi. Proteine animali e yogurt è meglio evitarli e nel caso, assumerli in seguito alla sessione di allenamento.

L’ideale sarebbe fare uno spuntino leggero e possibilmente sano, a base di snack equilibrati. Un particolare equilibro mantenuto tra carboidrati, proteine e fibre. Cereali, frutta secca e fette biscottate possono essere gli elementi che fanno al caso nostro. Si ricorda che il pasto che segue la sessione di allenamento solitamente deve essere consumato nell’arco dei successivi 30 minuti dal termine.