Salute naturale

Come mangiare bene: le regole per non ingrassare a tavola in estate

Sapere come mangiare bene ci può essere di aiuto per non ingrassare a tavola. Può capitare che, nonostante le buone intenzioni, una volta seduti a tavola, ci lasciamo andare nel peggiore dei modi, non rispettando delle regole fondamentali che incidono molto sulla linea. A volte non è soltanto questione di mangiare troppo o limitarsi nell’assunzione di cibo. Ci sono delle abitudini che rischiano di mettere a dura prova la nostra forma fisica. Vediamo quali sono tutte le abitudini da rispettare soprattutto in estate per non sbagliare mai a tavola e per salvaguardare il nostro peso corporeo.

1. Cenare sempre alla stessa ora

Se non vogliamo accumulare calorie di troppo, sarebbe meglio cenare sempre alla stessa ora. Il metabolismo che brucia i cibi tende ad abbassarsi nel tardo pomeriggio e a ridursi la sera. In estate si tende a compiere l’errore di mangiare più tardi del solito, andando a letto immediatamente dopo la cena. Tutto ciò può portare alla manifestazione di gonfiori.

2. Scegliere un pranzo leggero

Il caldo può portare alla diminuzione dell’appetito con la riduzione della richiesta calorica da parte dell’organismo. Tuttavia non dobbiamo saltare il pranzo, ma magari scegliere qualcosa di leggero, come un’insalata o un centrifugato. Se saltiamo il pranzo, finiremo con l’abbuffarci a cena.

3. Dissetarsi senza ghiacciarsi

Le bevande fresche possono andare bene, ma queste non devono essere ghiacciate. Queste ultime, se da un lato provocano un refrigerio immediato, dall’altro tendono successivamente ad aumentare la sensazione di caldo. Quando il corpo si raffredda troppo, infatti, tende a trattenere il calore.

4. Ridurre l’alcol

Se facciamo troppi aperitivi alcolici, dovremmo cercare di limitarci e puntare più sui drink a base di frutta e verdura. L’alcol aumenta il rischio di disidratazione e inoltre tende ad introdurre più calorie.

5. Mangiare due porzioni di frutta

La frutta non deve mai mancare sulla nostra tavola. In particolare in estate può essere il rimedio giusto per recuperare i liquidi persi con la sudorazione. Mangiamo soprattutto frutti di colore rosso e giallo arancione, che contengono sostanze in grado di proteggere la pelle dai raggi del sole. Possono andare bene due porzioni al giorno di melone, anguria, pesche e frutti di bosco.

6. Preparare tutto al momento del pranzo

Se siamo soliti preparare in anticipo l’insalata fredda da consumare al momento del pranzo, ricordiamoci che i vegetali tagliati prima del dovuto tendono a perdere molti nutrienti. È meglio lavare le verdure e conservarle intere per poi tagliarle soltanto quando si mangiano.

7. Bere acqua a sufficienza

L’acqua è fondamentale per evitare le conseguenze della disidratazione. È un alleato indispensabile anche per perdere peso, perché se beviamo a sufficienza ci sentiremo più sazi e tenderemo a mangiare di meno.

8. Scegliere le grigliate di pesce

Molti non sanno che con le grigliate si corre il rischio di sviluppare sostanze tossiche che finiscono negli alimenti. Quando si fanno le grigliate, per ridurre questo effetto, bisognerebbe scegliere le carni bianche o il pesce da abbinare alle verdure.

9. Mangiare il gelato a pranzo

Il gelato, se limitato, non incide in maniera forte sulla dieta. Alcuni lo scelgono come pasto per sostituire l’intero pranzo. È un’abitudine che può andare bene soltanto due volte alla settimana, purché si scelga del gelato alla frutta.

10. Non sforzarsi di mangiare

A causa del caldo in estate si può avvertire una riduzione della sensazione di fame. Se non si ha troppo appetito, si può cercare di assecondare questa necessità, magari riducendo i cibi solidi e puntando più su spremute e centrifugati.

Potrebbe piacerti anche