Denti bianchi: i consigli del dentista

255
denti bianchi

Da sempre le persone ricercano soluzioni per migliorare l’estetica dei denti. Il punto di partenza è sicuramente rappresentato dal perseguimento di una buona igiene orale. Il problema è costituito dal fatto che spesso l’uso del dentifricio e dello spazzolino non riesce a garantire il risultato che molti si aspetterebbero. Facilmente si possono formare delle antiestetiche macchie sui denti anche sotto l’azione di alcune sostanze che ingeriamo, come il caffè e il cioccolato. E poi c’è l’abitudine al fumo, che costituisce un altro fattore di rischio per quanto riguarda la determinazione possibile di denti gialli o macchiati. Inoltre non bisogna trascurare anche i parametri rappresentati dalla predisposizione genetica e dall’invecchiamento. Ma come rimediare?

Le regole fondamentali per la buona igiene orale

Per sapere quali sono le regole della buona igiene orale, potresti rivolgerti ad un dentista Legnano o a quello più vicino nel luogo in cui abiti. Sicuramente il professionista della salute dei denti ti saprà dare degli ottimi suggerimenti su come portare avanti la cura della tua bocca e del tuo sorriso.

Ma vediamo quali sono in generale le regole che gli esperti suggeriscono, per garantirsi una corretta igiene orale di base.

I dentisti ricordano bene come bisogna lavarsi i denti regolarmente dopo i pasti, spazzolandoli opportunamente per almeno due minuti. Lo spazzolino deve essere passato sui denti anteriori e su quelli posteriori, non tralasciando alcun dettaglio.

Per una corretta igiene orale, che possa garantire anche l’eliminazione dei residui di cibo o dei batteri, sarebbe opportuno utilizzare un apposito dentifricio a base di fluoro.

In questo modo puoi garantirti anche un rimedio molto importante nel contrastare l’alitosi, che può essere determinata anche dall’assunzione di alcuni alimenti specifici.

Le regole e i suggerimenti per usare correttamente lo spazzolino

Ci sono anche delle regole fondamentali da rispettare per quanto riguarda l’uso dello spazzolino. Sono sempre i professionisti dell’igiene orale a suggerire queste regole essenziali.

Innanzitutto parliamo di quanto spesso vada cambiato lo spazzolino. I dentisti ritengono necessario che ci siano dei frequenti cambiamenti. Comunque lo spazzolino andrebbe cambiato almeno ogni due mesi.

Bisogna usare degli spazzolini con setole artificiali dalle punte arrotondate. Per quanto riguarda la durezza, i professionisti dell’igiene orale consigliano di usare degli spazzolini con setole di durezza media. Poi, a seconda dei casi particolari di ciascuno, sarà proprio il dentista a valutare la situazione.

Lo spazzolamento dei denti va garantito con un’inclinazione di circa 45 gradi. Inoltre è molto importante, quando si spazzolano i denti, non trascurare la zona interna superiore dell’arcata dentaria.

I professionisti della salute danno anche qualche consiglio per quanto riguarda l’uso del dentifricio. Infatti affermano che è assolutamente controproducente utilizzare dentifrici troppo aggressivi, perché potrebbero intaccare lo smalto dei denti, danneggiandolo.

Ci sono poi degli appositi dentifrici che sono formulati per chi ha i denti sensibili. Anch’essi sono molto importanti, per riuscire soprattutto a badare alla salute delle gengive.

Ci sono poi delle altre raccomandazioni da non sottovalutare. Infatti un’altra regola è costituita dalla necessità di passare il filo interdentale e di utilizzare strumenti appositi che sono stati ideati per la pulizia della lingua.

I dentisti suggeriscono anche di utilizzare i collutori, anche se sarebbe opportuno non abusare di collutori disinfettanti.