Come ridurre il colesterolo senza farmaci

59
come ridurre il colesterolo senza farmaci

Come ridurre il colesterolo senza farmaci? Non è un’impresa impossibile, se ci affidiamo ad alcuni rimedi naturali utili e se seguiamo le regole di una corretta alimentazione. In particolare fare attenzione agli alimenti che scegliamo è la prima regola essenziale per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue, ma i rimedi naturali, in una condizione patologica, possono non bastare. Per questo è opportuno, se riscontriamo dei valori non corrispondenti a quelli considerati normali, rivolgersi sempre al medico di fiducia, per valutare l’assunzione di alcuni farmaci. I rimedi naturali costituiscono un valido aiuto, ma non possono rappresentare la scelta principale per contrastare alcune patologie.

I livelli di colesterolo

È complicato stabilire quali siano i valori corretti del colesterolo nel sangue, perché i livelli possono cambiare da persona a persona e devono essere valutati caso per caso. In generale è possibile, però, fare riferimento a delle linee guida che sono state pubblicate da diverse società mediche, che riportano i seguenti valori:

  • Colesterolo totale – inferiore a 200 mg/dL
  • Colesterolo LDL – inferiore a 115 mg/dL
  • Colesterolo HDL – superiore a 40 mg/dL

In gran parte delle situazioni, dei livelli di colesterolo cattivo alti possono derivare da uno stile di vita non corretto, anche e soprattutto per quanto riguarda l’alimentazione seguita. Influisce molto anche una vita condotta con molta sedentarietà. Fra le cause del colesterolo alto influiscono anche delle patologie ereditarie, che possono predisporre a condizioni di rischio. Il colesterolo alto è un problema serio, perché sulle arterie si potrebbero formare delle placche, che, ostruendo il vaso sanguigno, diminuiscono o impediscono completamente l’afflusso di sangue ad alcune parti del corpo.

Cura l’alimentazione

La prima cosa da fare per cercare di mantenere i livelli di colesterolo nei limiti corretti consiste nel curare perfettamente l’alimentazione, scegliendo gli alimenti giusti per non avere problemi ed evitando alcuni cibi che possono rivelarsi dannosi per la nostra salute. Diamo spazio, quindi, agli alimenti integrali, consumando cereali, legumi, frutta e verdura di stagione.

È importante anche fare affidamento alle proprietà benefiche della frutta secca, come le noci e le mandorle, del pesce azzurro, dell’aglio, della cipolla, della curcuma, dei semi di lino, di chia. Fra i condimenti preferiamo l’olio extravergine di oliva, meglio se consumato a crudo. Includiamo nella nostra alimentazione quotidiana anche lo yogurt magro. Per quanto riguarda gli alimenti da evitare, è opportuno non mangiare cibi fritti, grassi idrogenati, grassi di origine animale, prodotti da forno, cibi precotti, alcol, panna e latte intero.

Prova il dente di leone

Tra le soluzioni offerte dalla natura per tenere sotto controllo i livelli del colesterolo, puoi rivolgerti al dente di leone, una pianta molto utilizzata fin dall’antichità, che favorisce l’eliminazione della bile ricca di colesterolo. Sfruttare tutte le sue proprietà è davvero semplice: puoi preparare un decotto con questa pianta, che potrai dolcificare aggiungendo del miele.

Sfrutta le proprietà del carciofo

Un altro rimedio naturale utile per abbassare il colesterolo senza farmaci e velocemente è costituito dal carciofo, che rallenta la produzione di colesterolo e favorisce la sua eliminazione per mezzo dell’attività della bile. Anche in questo caso puoi preparare un decotto, utilizzando le foglie del carciofo. Utilizza un cucchiaio di foglie per la preparazione del rimedio naturale e ricordati di aggiungere anche del miele e un po’ di succo di limone, per contrastare il suo sapore molto amaro.

Prova il decotto di scagliola

Un’altra pianta da tenere in considerazione è la scagliola, che puoi assumere sempre sotto forma di decotto, utilizzandone un cucchiaio. Ha molte proprietà benefiche, perché è ricca di fibre e contrasta l’assorbimento dei grassi. Inoltre contiene omega 6 e omega 9, che permettono di ridurre il livello di colesterolo.

Utilizza il ribes nero

Molto utile nella lotta al colesterolo cattivo è proprio il ribes nero, che agisce positivamente sul nostro organismo grazie all’effetto antiossidante e al suo contenuto di polifenoli. Assumere antiossidanti è fondamentale, perché alcuni studi hanno messo in evidenza che una dieta di questo tipo o l’utilizzo di alcuni integratori specifici possano impedire la formazione della placca nelle pareti delle arterie. A questo proposito non dimenticare di assumere cibi che contengono la vitamina C, altro antiossidante naturale che si trova in molti frutti e nella verdura.

Mangia frutta secca

In generale tutta la frutta secca a guscio contiene tantissime sostanze benefiche per il nostro organismo, anche per il contrasto del colesterolo cattivo nel sangue. È sempre bene consumare quotidianamente una piccola porzione di noci, di mandorle, di nocciole o di pistacchi, per beneficiare delle vitamine, dei sali minerali, delle proteine vegetali e degli antiossidanti che contengono. Ricordiamoci, però, che la frutta secca ha un apporto calorico molto elevato, quindi consumiamola con prudenza e in piccole quantità.

Dai spazio alla curcuma

Nella nostra alimentazione quotidiana includiamo anche la curcuma, una spezia molto utile grazie al suo contenuto di curcumina, un antiossidante che aumenta la produzione di bile attraverso la stimolazione dell’attività del fegato. Proprio per questo motivo la curcuma è un alleato essenziale contro il colesterolo cattivo. Se ne possono consumare da 3 a 5 grammi al giorno (un cucchiaino) nelle nostre preparazioni culinarie. In alternativa si possono assumere degli integratori proprio a base di curcumina, il cui utilizzo va comunque concordato necessariamente con il medico, per evitare eventuali interazioni con dei farmaci che si prendono.

Fai attenzione al lievito di riso rosso

Ti consigliamo di fare molta attenzione al lievito di riso rosso. L’uso di integratori di questo tipo, a base di un lievito che cresce in modo spontaneo nel riso, è stato sconsigliato dall’Agenzia francese per la sicurezza alimentare, che ha ricevuto molte segnalazioni relative ad effetti collaterali con molta probabilità associati al loro consumo. Il lievito di riso rosso non deve essere consumato anche dalle persone che prendono farmaci a base di statine o che non li prendono più perché intolleranti alle statine.