Come sanificare uno studio medico

66
come sanificare uno studio medico

Gli studi medici sono degli ambienti molto particolari perché, sia il personale sanitario che gli utenti, finiscono per essere esposti facilmente ad infezioni ed eventualmente al contagio. Per tali motivi, provvedere alla pulizia e alla sanificazione degli studi medici è molto importante e bisogna farlo quotidianamente. In particolare, ci sono delle regole da seguire affinché si possa parlare di una sanificazione accurata nell’ambito di ambienti di tipo sanitario. C’è da dire che, innanzitutto, a disciplinare il questione pulizie e sanificazione degli studi medici sono anche determinate norme e moniti inviati attraverso specifiche circolari e protocolli del Ministero della Salute. Vediamo quali sono le procedure da adottare affinché si possa ottenere una valida sanificazione degli studi medici e degli ambienti sanitari.

Pulire uno studio medico, come fare

Per pulire lo studio medico, è molto importante che ci si rivolga a degli esperti del settore. Delle volte infatti, la sanificazione degli ambienti sanitari richiede di mettere in campo tutta una serie di azioni specifiche per andare a gestire la sicurezza della salute e anche perché, bisogna fare in modo che si possa evitare il contagio con vari tipi di batteri o di virus.

Effettuare la sanificazione e le pulizie in uno studio medico, significa anche utilizzare detergenti specifici, previsti nelle circolari sanitarie. Bisogna chiedere l’aiuto di esperti, affinché si possa procedere alla sanificazione nel dettaglio, prima facendo la pulizia, poi la disinfezione e successivamente, andando a sanificare ogni piccolo angolo dello studio medico.

Sanificare uno studio medico, alcuni consigli

Nel sanificare uno studio medico vi sono una serie di consigli importanti da seguire, oltre alla ncessità di usare detergenti e macchinari forniti dalle imprese di pulizia del settore. In primis, è fondamentale andare sempre ad arieggare il locale in modo tale che il ricambio dell’aria possa favorire la pulizia e la sanificazione rendendo lo spazio più salubre. Bisogna fare in modo che venga ridotto il rischio di trasmissione di eventuali agenti infettivi.

È consigliabile inoltre, utilizzare un detergente neutro previsto tra quelli nell’ambito dei protocolli sanitari per riuscire a andare a disinfettare maniglie, porte, ma anche interruttori della luce. Ricordate anche dell’importanza di andare a pulire in profondità, sanificare e disinfettare ad esempio, i divani, le sedie, i braccioli delle poltrone e non solo!

I migliori metodi per sanificare uno studio medico

Tra i disinfettanti consigliati nelle attività di sanificazione di uno studio medico vi sono il clorito di sodio, i detergenti a base di perossido di idrogeno oppure etanolo, nelle specifiche percentuali previste dalla normativa vigente. Usare tali prodotti è fondamentale perché questi ambienti sono spesso frequentati da persone che hanno delle patologie e il contatto potrebbero risultare pericoloso per la salute.

Solo la pulizia, la disinfezione e la sanificazione in profondità saranno in grado di rendere l’ambiente di lavoro sicuro, non solo per gli operatori sanitari, ma altri anche per quanto concerne gli altri utenti! Fate perciò sempre attenzione a rivolgervi a degli esperti del settore che, in base alle circolari ministeriali, garantiranno la salubrità dello studio medico e la sanificazione.