Mangiare cibi verdi aiuta le difese immunitarie

62
mangiare cibi verdi

Mangiare cibi verdi è essenziale per aiutare le nostre difese immunitarie. Attraverso l’introduzione nella nostra alimentazione di alimenti di questo colore, possiamo davvero proteggerci. Ci sono molti studi che dimostrano come le difese immunitarie indebolite siano alla base dello sviluppo di molte malattie, anche gravi. Attraverso delle scelte alimentari opportune, possiamo veramente fare molto per la salute. Niente cibi pronti, precotti, ma tutte pietanze che utilizzano ingredienti di pari passo con la stagionalità. Uno dei maggiori studiosi del rapporto fra alimentazione e tumori, il dottor Franco Berrino, evidenzia l’importanza di evitare il cibo spazzatura, come patatine e bibite gassate, e di dare spazio ai cereali, ai legumi e alle verdure.

Come aumentare le difese immunitarie

Una dieta ricca di questi cibi, oltre che di semi e di frutta secca, garantisce un sistema immunitario più forte. Ci fa sentire più sereni e stimola i sentimenti positivi, come l’allegria. Inoltre è importante inserire in questo stile di vita almeno 30 minuti di esercizio fisico al giorno. È fondamentale evitare i cibi grassi, gli zuccheri e gli alimenti lavorati, ridurre lo stress e i sentimenti negativi. È essenziale limitare la sedentarietà.

Broccoli

Bisognerebbe mangiare almeno cinque porzioni di broccoli alla settimana. Tutta la famiglia delle crucifere ha proprietà antitumorali. In particolare il broccolo, con il suo elevato apporto di sulforafano, può ridurre il rischio di incorrere nei tumori alla vescica e al seno. Dovremmo sempre mangiare questo ortaggio crudo o cotto al vapore per pochi minuti, in modo da non far perdere tutte le sue sostanze benefiche.

Alghe

Per difendere il sistema immunitario, basta davvero poco. Sono utili anche le alghe, che aiutano a regolare i livelli di estrogeni, svolgendo un’azione preventiva nei confronti del cancro al seno. In generale le alghe hanno proprietà antinfiammatorie. Alcune possono essere usate in polvere come condimenti per le zuppe, come, per esempio, la spirulina.

Piante aromatiche

Al posto del sale, privilegiamo l’uso delle piante aromatiche come condimenti per i nostri piatti preferiti. La menta contiene luteolina, che ostacola il progredire dei tumori. Possiamo usare la menta nelle zuppe, nelle limonate oppure spezzettata per condire la frutta. Anche l’origano protegge le cellule con il suo contenuto di carnosolo. Questa sostanza è contenuta anche nel rosmarino, molto utile per le carni bianche e per il pesce al forno. Consumiamo l’origano anche sulle verdure e sul pesce. Il prezzemolo è ricco di apigenina, che è un polifenolo dall’azione antiossidante.

Avocado

L’avocado è ricco di flavonoidi e betacarotene, anch’esse sostanze molto importanti per agire contro gli stati infiammatori dell’organismo. Spesso proprio alla base di alcune patologie ci sono infiammazioni che bisognerebbe alleviare.

Tè verde

Per rafforzare le difese immunitarie è ottimo anche il tè verde, che abbonda di catechine, delle molecole ad azione antitumorale. Possiamo preparare un infuso a cui aggiungiamo un pizzico di curcuma.