Salute naturale

Rimedi naturali contro le scottature

Quando siamo colpiti da fastidiose scottature per avere anche un brevissimo attimo di sollievo le proviamo proprio tutte. Rimedi spesso non del tutto naturali, creme e pomate dalle differenti consistenze, unguenti pubblicizzati come miracolosi che poi, alla fine dei conti, non hanno alcune reale utilità. Se invece volessimo procurarci qualche soluzione naturale quale sarebbe il giusto rimedio contro le scottature?

Innanzitutto è bene stabilire con quale tipologia di scottatura ci troviamo a contatto. Che si tratti di bruciatura (le classiche piccole o medie ustioni da cucina, per intenderci), scottature solari, piccole ustioni da elettricità o da composti chimici; ogni problematica ha la sua naturale soluzione, il suo rimedio che in natura solitamente esiste. Una volta applicata sulla ferita dell’acqua fredda, consiglio questo sempre valido per ogni tipo di scottatura, possiamo passare alle diverse tipologie di rimedi naturali.

Oli contro le scottature

Esistono in natura diversi oli essenziali, applicabili di volta in volta a seconda del tipo di scottatura con cui ci troviamo a contatto. Ricordiamoci in linea generale di non esagerare mai con il quantitativo applicato di oli.

Uno di questi portentosi oli essenziali viene estratto dalla lavanda. Grazie alle sue fantastiche proprietà analgesiche ogni nostra scottatura verrà via via eliminata con delle semplici e piccole applicazioni, in maniera costante e precisa sulla parte da trattare. In questo caso sarebbe sempre meglio come già accennato non esagerare con il quantitativo di olio utilizzato; ricordiamoci infine che in ogni caso la nostra pelle deve rimanere traspirante, respirare e sentirsi purificata da ogni agente esterno. L’olio di lavanda è in definitiva anche un potente analgesico. Nel nostro caso, contro le scottature, disinfetta il lembo di pelle interessata e riduce notevolmente la formazione futura di possibili cicatrici.

Verdure come rimedio per le scottature

Il potere delle verdure è sempre e comunque immenso. Prendiamo qui in considerazione una semplice quanto comune patata cruda e una cipolla, disponibile in tutte le cucine. Nel primo caso, dopo aver eliminato la buccia, porosa e impura, prendiamo una patata tagliata in due. Grazie alle sue proprietà nascoste, con un breve strofinamento (solitamente bastano infatti non più di 5 minuti) si potranno ottenere ottimi risultati.

[amazon bestseller=”rimedi naturali” items=”3″ template=”table”]

In questo modo si riduce la possibile formazione di fastidiose bolle. Il trucco, utile nel caso di scottature, rimane quello di passare la parte centrale della patata (quella più liscia e con ancora degli estratti di liquido) subito sopra il lato della pelle interessata. Curiosità e scienza vuole che la patata cruda, grazie all’elevata produzione di amido, venga consigliata come classico rimedio “della nonna” in caso di forte e prolungato mal di testa; un tubero dai mille usi.

Parlando ora della cipolla vediamo come questo prezioso alimento aiuti la nostra pelle ad evitare la formazione di vesciche. Tagliando semplicemente in due una cipolla si potrà liberare preziose sostanze come lo zolfo e la quercetina, fondamentali per abbassare i livelli di dolore.

Bevande e liquidi per le scottature

Dal tè nero all’aceto, passando per l’aloe vera: tutte bevande piuttosto utili, rimedi naturali contro le scottature. Attenzione, però: queste preziose bevande non dobbiamo naturalmente berle, ma passarle delicatamente sulla parte della pelle ustionata. Nella bustina di tè (consigliato in questo frangente il tè nero) va versata dell’acqua fredda, assolutamente da evitare ogni altro contatto con fonti di calore. Per quanto riguarda l’aceto invece il suo nascosto potenziale aiuta la nostra pelle a prevenire fastidiosi gonfiori. Altra sostanza che possiamo sfruttare per gli immensi benefici naturali in caso di scottature è il miele.