Rimedi naturali per allontanare gli insetti ed evitare di essere punti

112
rimedi naturali insetti

Con l’arrivo della bella stagione, il rischio di essere punti da un insetto o dalle zanzare diventa più alto. Le zanzare, in particolare, oltre a provocare fastidio e prurito dopo aver punto, possono portare con sé una serie di malattie. È proprio per questo motivo che si possono prendere degli accorgimenti per tenere lontane le zanzare ed evitare così di essere punti.

Come tenere lontane le zanzare

Il fenomeno delle zanzare deve essere contrastato sin dall’avvento di temperature più miti (circa metà marzo): è proprio in questo periodo che bisognerebbe iniziare la prevenzione di questi insetti. Soprattutto se si abita vicino a zone verdi come parchi o giardini, la formazione di zanzare è molto più frequente.

Anche se in casa propria si hanno un balcone o un terrazzo, il rischio che le zanzare si presentino è molto alto. Dunque nei giardini l’importante è tagliare l’erba ed evitare che ci siano ristagni di acqua, perché questi sono l’habitat naturale per le zanzare, dove trovano anche più facile riprodursi.

È essenziale eliminare anche le larve di zanzara, ad esempio, dotandosi di pasticche larvicide. Se si hanno piscine o vasche, bisogna ricoprirle con dei teli impermeabili. Infine, se si hanno piante, i sottovasi devono essere scolati dell’eventuale acqua formatasi.

I rimedi naturali per tenere lontane le zanzare

Fra i principali rimedi naturali per allontanare le zanzare ci sono gli oli essenziali, poiché hanno degli odori poco graditi da questi insetti (e anche da altri). Gli oli essenziali più efficaci sono quelli di lavanda, rosmarino, timo, citronella ed eucalipto: basterà applicarli sulla pelle oppure sulle zanzariere delle finestre.

Soprattutto per i bambini, una soluzione “simpatica” per tenere lontane le zanzare è rappresentata dai braccialetti antizanzare che sono imbevuti di una miscela di diversi oli essenziali. Per approfondire, vi rimandiamo alla lista dei rimedi naturali su zerozanzare.it.

Perché è importante tenere lontane le zanzare

È importante tenere lontane le zanzare, non solo perché la loro puntura può rappresentare un fastidio e il loro ronzio disturbare il sonno, ma anche perché portano diverse malattie, fra cui alcune molto pericolose.

Il rischio di contrarre malattie molto pericolose è maggiore nei Paesi in via di sviluppo, tuttavia alcune specie di zanzare “pericolose” sono arrivate anche in Europa.

La malaria viene trasmessa dalla zanzara del genere Anopheles: anche in Italia si sono registrati dei casi di questa malattia.

L’infezione da virus Zika deriva dalle zanzare che appartengono al genere Aedes e il rischio di contrarre questa malattia è maggiore per le donne in gravidanza.

Simile a questo virus ci sono la Dengue che è una febbre emorragica oppure la febbre gialla che si può contrarre da una zanzara del genere Flavivirus.

Fra l’altro le zanzare possono far scattare delle reazioni allergiche dopo le punture: i sintomi sono gonfiore e forte dolore.

Si parla di Orticaria Papulosa, cioè un’irritazione cutanea che si caratterizza per rigonfiamenti che danno prurito e spesso anche croste o vescicole. Un’altra conseguenza della reazione allergica può essere la Sindrome di Skeeter, cioè il formarsi di bolle gonfie che, se rotte, rilasciano acqua (il tutto nella zona dove si è stati punti).