Salute naturale

Sauna: benefici, a cosa serve, come farla e controindicazioni

Quali sono i benefici della sauna? Come farla? A cosa serve questa pratica sempre più utilizzata? Che differenza c’è tra sauna e bagno turco? Cerchiamo di approfondire tutti questi temi in una guida che vuole spiegarvi i dettagli di un trattamento che ha delle origini molto lontane nel tempo e che è capace di offrire tanti effetti positivi per la salute del nostro organismo. Si tratta nello specifico di una pratica che consiste nel sudare attraverso l’impiego del calore, per favorire la depurazione e l’eliminazione delle tossine e delle sostanze di scarto dell’organismo.

A cosa serve la sauna

Ai giorni nostri esistono delle apposite strutture che consentono di mettere in pratica questo trattamento, che avviene di norma in stanze con pareti isolate nelle quali si crea un certo equilibrio tra temperatura, che deve essere abbastanza alta in modo da favorire il processo di sudore, e umidità. Esistono diversi tipi di sauna, come le seguenti:

  • sauna finlandese – è la sauna che viene effettuata normalmente con temperature alte, che possono raggiungere anche gli 80-100 gradi, e con un livello di umidità non molto elevato, compreso tra 10 e 20%;
  • biosauna – è leggermente diversa dalla finlandese, perché comporta la scelta di una temperatura più bassa, tra 50 e 60 gradi, e di un livello di umidità più alto, al 50%. In questo modo il processo di traspirazione del corpo risulterà più lento e l’individuo può trascorrere più tempo in questo ambiente;
  • sauna aromatica – viene effettuata con una temperatura che può raggiungere anche gli 80 gradi: in questo caso l’ambiente viene aromatizzato attraverso l’uso di oli essenziali dal potere balsamico, come l’eucalipto o il pino;
  • sauna ad infrarossi – è una delle novità degli ultimi tempi: prevede la presenza di una cabina con l’utilizzo di raggi infrarossi. Il calore viene prodotto attraverso le radiazioni e non è mai superiore ai 60 gradi. In questo caso nella sauna non viene generato vapore.

Come fare la sauna

Possiamo sottoporci ad una seduta di sauna in qualsiasi momento dell’anno, non ci sono periodi maggiormente indicati. È opportuno, però, seguire delle sedute che prevedano almeno un trattamento a settimana, per ottenere i benefici sperati. Prima della sauna non si dovrebbe mangiare troppo e pesante. È utile effettuare un piccolo spuntino o bere una tisana abbastanza calda. Vediamo nello specifico le varie fasi di una seduta di sauna:

  • all’inizio, per i primi 5 minuti, viene effettuata la fase di riscaldamento. La temperatura è quella del caldo secco e il paziente sta seduto su uno sgabello per rilassarsi;
  • successivamente si passa alla fase del raffreddamento, che consiste nell’effettuare una doccia con acqua tiepida o fredda;
  • a questo punto è prevista una seduta di altri 15 minuti circa, con una successiva doccia fredda per raffreddare il corpo;
  • infine bisogna sdraiarsi su un lettino per riposarsi e per permettere alla pressione di tornare ai suoi livelli normali. È importante alla fine della seduta bere delle tisane o dei succhi a temperatura ambiente per idratarsi dopo aver perso il sudore.

Benefici della sauna

Ma a cosa serve nello specifico la sauna? Sono diversi i benefici che questo trattamento è capace di apportare al nostro organismo, sia come rimedio pratico per la pulizia della pelle che a livello psicologico, perché è una pratica che aiuta a rilassarsi. Vediamo tutti gli effetti benefici della sauna:

  • pulisce la pelle – grazie al processo di sudorazione, riusciremo a pulire a fondo la pelle liberandoci da alcuni inestetismi come l’acne o l’eczema. La sauna agisce con un duplice effetto in questo caso: il sudore permette di rimuovere le cellule morte dall’epidermide e il calore migliora l’apporto di sangue alle cellule, trasportando una maggiore quantità di ossigeno;
  • depura dalle tossine – sempre attraverso il sudore, è possibile eliminare dall’organismo le scorie e le tossine che abbiamo accumulato, trovando anche sollievo dagli effetti che potrebbe determinare l’assunzione di alcuni farmaci;
  • favorisce la circolazione del sangue – grazie alla sauna riusciamo a dilatare i vasi sanguigni e ad aumentare il numero dei battiti cardiaci, favorendo la circolazione;
  • permette di ridurre lo stress – aumentando la temperatura del corpo, i muscoli si rilasseranno, fornendoci una sensazione di benessere.

Controindicazioni della sauna

Anche con la sauna non bisogna esagerare, per non sottoporre il nostro corpo ad uno stress eccessivo. Non è opportuno quindi fare troppe sedute e occorre sempre rivolgersi ad un medico o ad un professionista, per ricevere dei consigli adeguati su come effettuare il trattamento. Le sedute non devono durare molto e bisogna idratarsi a sufficienza bevendo acqua, succhi di frutta o tisane. Non dovrebbero sottoporsi a questo tipo di trattamento:

  • coloro che soffrono di malattie del sistema cardiocircolatorio;
  • coloro che hanno problemi di vene varicose o di fragilità dei capillari;
  • le donne con mestruazioni, perché questo trattamento può causare emorragie.
Potrebbe piacerti anche