Colpo della strega: cosa può fare un fisioterapista?

193
colpo della strega

Si chiama comunemente colpo della strega e in termini medici viene conosciuto con il nome di lombalgia acuta. Si tratta di un forte dolore che coinvolge la zona lombare e che dà come conseguenza la contrattura dei muscoli. Il risultato finale consiste nella rigidità e nella difficoltà di muoversi, col tipico atteggiamento della flessione. Il colpo della strega può essere causato da tanti fattori, che variano anche a livello individuale. In ogni caso di solito la causa generale va rapportata ad un movimento che si esegue in presenza di un carico eccessivo. Possiamo però risolvere molto del dolore e della contrattura provocati dal colpo della strega grazie all’intervento della fisioterapia.

Cosa può fare la fisioterapia per il colpo della strega

In caso di colpo della strega devi rivolgerti a dei professionisti della fisioterapia, come per esempio gli esperti di www.fisiologic.it, centro di rieducazione motoria, posturale e correttiva. I professionisti del settore sanno quali movimenti è possibile mettere in atto per cercare di risolvere il problema senza sforzare ulteriormente i muscoli coinvolti.

Infatti di solito il colpo della strega viene messo in atto dal corpo come una reazione difensiva. I muscoli cercano di bloccare la zona lombare, per impedire che vengano eseguiti altri movimenti in presenza di carichi eccessivi e che possono essere definiti rischiosi.

Ecco perché, per fare in modo che la rigidità e la sensazione dolorosa si risolvano in maniera opportuna viene di solito consigliato il riposo.

Se il dolore è particolarmente intenso, con l’aiuto del fisioterapista, ci si può sdraiare, in modo da aiutare la muscolatura lombare a rilassarsi con degli esercizi di scarico.

Si possono ad esempio portare lentamente le gambe verso il petto, accompagnando il movimento con la respirazione adeguata.

Sono movimenti che si devono eseguire soltanto attraverso l’aiuto di un professionista, perché un movimento non adeguato rischia di rendere la situazione ancora più complicata da risolvere.

I fattori da considerare per i trattamenti fisioterapici

In realtà è impossibile definire un protocollo standard di fisioterapia che vada bene per ogni soggetto che si ritrova di fronte ad un colpo della strega.

I trattamenti di fisioterapia devono essere strutturati tenendo conto di alcuni fattori fondamentali che dipendono proprio dal paziente con cui si ha a che fare.

Il professionista fisioterapista deve considerare innanzitutto l’origine del problema. Deve operare in relazione all’età del paziente, facendo un’opportuna differenza se si tratta di una fase acuta o di un problema che ormai si verifica a livello cronico.

Il tipo di attività da svolgere deve essere scelto a seconda del livello del dolore e a seconda della possibilità e della quantità dei movimenti che è possibile mettere in atto.

Si tratta insomma di un trattamento su misura, perché le variabili sono molto varie. Ciò che è assolutamente da evitare sono le sollecitazioni dei muscoli e i movimenti bruschi, che possono incidere fortemente nel rendere il problema del colpo della strega particolarmente difficile, specialmente quando è accompagnato da problemi articolari.

L’aiuto di un fisioterapista esperto può rappresentare davvero un punto di riferimento importante, perché va escluso ogni rimedio fai da te che possa compromettere la situazione.