Mal di stomaco: rimedi omeopatici per i fastidi più comuni

62
mal di stomaco rimedi omeopatici

Il mal di stomaco è un sintomo ricorrente che può avere tante cause. A volte possiamo risolverlo con i rimedi omeopatici giusti, specialmente quando l’apparato digerente è sotto pressione per abbuffate alimentari, per abitudini scorrette o a causa dello stress. Anche l’intestino può essere bersagliato nelle persone più emotive. Con il caldo alcuni problemi si intensificano. Le soluzioni omeopatiche possono essere di grande utilità. Ecco che cosa utilizzare a seconda dei problemi che si presentano allo stomaco o all’intestino.

Le regole generali

È opportuno seguire alcune regole generali, per evitare che i problemi diventino cronici. La medicina naturale può essere di grande aiuto contro il mal di pancia, a patto che rispettiamo alcune strategie importanti:

  • si deve ricorrere ai rimedi naturali fin dai primi sintomi, con una frequenza che può essere anche di 3 o 4 volte al giorno per la fase acuta e a seconda della serietà del disturbo;
  • i granuli e i globuli devono essere sempre sciolti sotto la lingua, per essere assorbiti meglio dai capillari venosi;
  • il rimedio omeopatico deve essere sempre preso a digiuno o lontano dai pasti;
  • è fondamentale curare l’igiene orale, evitando però di lavarsi i denti mezz’ora prima e mezz’ora dopo l’assunzione delle soluzioni offerte dalla medicina omeopatica.

Il meteorismo

Si tratta di una presenza eccessiva di gas a livello intestinale, che può determinare tensione e gonfiore. Il problema può essere determinato da una cattiva digestione, dall’assunzione di bevande gassate oppure dall’ingestione di alcuni cibi, come i legumi. A volte è legato all’intestino irritabile. I rimedi indicati per il meteorismo sono:

  • Carbo Vegetabilis – È un rimedio omeopatico indicato per le persone che non riescono ad eliminare l’anidride carbonica che l’organismo produce attraverso i processi metabolici;
  • China Regia – È molto utile dopo pranzo, quando si sviluppa gonfiore addominale a causa di processi digestivi differenti in base agli alimenti consumati.

Per entrambi i rimedi è indicata la composizione 30 CH, 2 granuli da prendere 2 volte al giorno.

L’indigestione

L’indigestione si manifesta con molti sintomi diversi, dalla nausea al dolore addominale. Può essere determinata da un pasto abbondante, specialmente con alimenti grassi, oppure dal mangiare troppo velocemente. I rimedi omeopatici contro l’indigestione sono i seguenti:

  • Lycopodium – È fondamentale per contrastare il senso di stanchezza dopo aver mangiato;
  • Nux Vomica – È raccomandata per chi ha una sensazione di peso allo stomaco, mal di testa e nervosismo, per chi ha problemi digestivi un’ora dopo il pasto o la mattina presto;
  • Argentum Nitricum – Particolarmente usato in caso di gastroenterite che peggiora dopo il consumo di zuccheri o quando si mangia troppo in fretta.

Tutti e tre questi rimedi vanno presi alla composizione di 30 CH, 2 granuli ogni 4 o 6 ore, se i sintomi sono molto fastidiosi.

La congestione

La congestione è il blocco della digestione, che si verifica soprattutto a causa di uno sbalzo della temperatura. Capita spesso in estate e si manifesta con sintomi come sudorazione, brividi, nausea, dolori addominali. Nei casi più gravi si arriva anche alla perdita di coscienza. I rimedi omeopatici contro la congestione sono:

  • Arsenicum Album – È molto utile per chi ha molta sete e si sente stanco. Aiuta a risolvere la congestione causata dal consumo di cibi freddi;
  • Pulsatilla – Si potrebbe prendere in caso di congestione causata da carni rosse, dolci e gelati, quando l’addome è gonfio e si hanno bruciori di stomaco;
  • Vetratrum Album – Pianta molto indicata in caso di congestione acuta caratterizzata anche da vomito e diarrea.

Le dosi raccomandate per tutti i rimedi omeopatici relativi alla congestione sono, alla composizione di 30 CH, 2 granuli ogni 4 o 6 ore se i sintomi sono intensi.

La diarrea

La diarrea è un sintomo di difesa dell’organismo, per liberarsi dalle sostanze dannose che hanno determinato l’infiammazione della mucosa dello stomaco e dell’intestino. I rimedi omeopatici più indicati sono:

  • Podophyllum – È adatta per gli episodi di diarrea che si verificano subito dopo aver mangiato;
  • Antimonium Crudum – È essenziale prenderlo in estate quando il problema si manifesta dopo aver fatto un bagno in acqua fredda o dopo aver bevuto una bevanda ghiacciata;
  • Colocynthis – È molto importante assumerlo quando si hanno dolori forti alla pancia e si ha l’addome gonfio.

In tutti questi casi di rimedi omeopatici è indicata la composizione 30 CH, 2 granuli 2 volte al giorno.

I gas intestinali

Contro i gas intestinali è molto utile la radice di zenzero, perché li riduce, favorendo la scomposizione di proteine e carboidrati. È importante assumere radice di zenzero anche quando si ha una digestione difficoltosa o si soffre di meteorismo e flatulenza. Lo zenzero è capace di riequilibrare la flora batterica intestinale. Lo possiamo usare per insaporire le ricette, ma anche per la preparazione di una tisana. In questo caso basta un pezzetto di radice fresca in una tazza di acqua calda, lasciando tutto in infusione per circa 15 minuti.